Busworld 2019 Solaris punta sugli alternativi

Autobus a idrogeno (già ‘piazzato’ a Bolzano), articolato elettrico con batterie aggiornate e filobus a tre casse. È la triade di novità che Solaris si appresta a mettere in campo al Busworld 2019 in programma a Bruxelles dal 18 al 23 ottobre. Inoltre, il costruttore polacco promuoverà un forum incentrato sulle novità in ambito di trasporto pubblico sostenibile, un’arena che vede Solaris tra i principali player.

solaris busworld urbino 18 electric

Busworld 2019 Solaris, l’Urbino 18 Electric con la sicurezza al top

Solaris presentea al Busworld 2019 una versione del 18 metri elettrico dotato di sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) e della climatizzazione combinata con una pompa di calore. Le nuove batterie Solaris High Energy+ ad altissima densità di energia rappresenteranno la novità assoluta messa in campo da Solaris in occasione della fiera: consentiranno di equipaggiare il 18 metri con ben 550 kWh di energia.

In tema di sicurezza, il Solaris 18 Electric che vedremo al Busworld ha equipaggiato con dispositivo Mobileye Shield Plus, che riduce al minimo il rischio di collisione con pedoni o ciclisti grazie a un sistema di telecamere intelligenti che monitorano costantemente i cosiddetti angoli ciechi. Il conducente viene avvisato dei potenziali pericoli con segnali acustici e visivi.

Inoltre, l’autobus è dotato di un sistema di frenata automatica, il CMS (Collision Mitigation System): quando un radar installato su un autobus rileva il rischio di una potenziale collisione frontale, il sistema passa in modalità frenata, riducendo la velocità e alleviando così le conseguenze di una potenziale collisione.

Busworld 2019 Solaris, niente specchietti sull’Urbino 18 Electric del Busworld

Laddove gli specchietti retrovisori laterali sarebbero la scelta canonica, il Solaris da 18 metri può essere dotato di telecamere che garantiscono una migliore visibilità non solo alla luce del sole, ma anche in caso di pioggia o nevicate, nonché di notte, garantiscono da Solaris. Inoltre, le telecamere aumentano notevolmente il campo visivo e migliorano l’aerodinamica del veicolo. Questa nuova soluzione è già disponibile per tutta la famiglia Urbino.

solaris busworld urbino 18 electric

Solaris, il Trollino 24 sotto i riflettori del Busworld

Solaris è attualmente il maggior produttore di filobus nell’Unione Europea, avendo fornito oltre 1350 veicoli a clienti in 16 paesi. Il Trollino 24 bi-articolato è il veicolo più lungo finora assemblato dal costruttore polacco e vedrà il proprio battesimo pubblico al Busworld. L’idea alla base del Trollino era quella di creare una piattaforma per la futura produzione in serie di veicoli di 24 metri con trasmissione elettrica o ibrida e di filobus.

La sua catena cinematica è costituita da due motori di trazione da 160 kW ciascuno, posizionati su due assi motori. Durante il tragitto viene caricata, attraverso la catenaria, una batteria Solaris High Power da 58 kWh installata sull’autobus. Inoltre, l’energia accumulata nelle batterie può essere utilizzata per alimentare il filobus ogni volta che questo viene staccato dalla linea di trazione elettrica.

L’idrogeno fa il nido sul Solaris Urbino

Il Solaris Urbino 12 hydrogen ‘raccoglie’ l’energia necessaria per la propulsione dall’idrogeno immagazzinato nei serbatoi montati sul tetto. Attraverso un sistema a celle a combustibile, l’idrogeno viene trasformato in elettricità. A sua volta, tale potenza alimenta direttamente il propulsore dell’autobus, che consiste in un asse con motori elettrici (il Zf AxTrax montato anche sull’Urbino a batteria e sul Mercedes eCitaro). L’autobus è inoltre dotato di una batteria Solaris High Power che funge da ulteriore accumulo di energia elettrica. Secondo le informazioni rilasciate nel giugno 2018, il Solaris Urbino 12 hydrogen ha una capacità della batteria di 29,2 kWh.

solaris urbino 12 hydrogen

Solaris Talks. Al Busworld

Solaris promuoverà inoltre un drappello di appuntamenti sotto il nome “Solaris Talks”, che si terranno ogni giorno di fiere presso lo stand Solaris nel padiglione 5. Nell’ambito di “Solaris Talks” il produttore condividerà la sua esperienza e le informazioni sui suoi prodotti, ma inviterà anche esperti a parlare delle moderne tecnologie utilizzate nel campo della mobilità elettrica e dell’evoluzione del trasporto pubblico. I temi delle brevi presentazioni che apriranno la discussione riguarderanno, tra l’altro, tipi e selezione di batterie, sistemi di ricarica per autobus e filobus, veicoli a idrogeno o diagnosi a distanza per autobus elettrici.

Busworld 2019, Volvo. Autobus articolato elettrico e coach da 15 metri. Sono le due novità che Volvo ha presentato al Busworld 2019. Dove il tema scelto dal costruttore svedese sarà “Crea la tua città zero” (“Create Your Zero City”).

Busworld 2019 Volvo, ecco il 7900 Electric Articulated

Al Busworld Volvo ha svelato per la prima volta il suo nuovo autobus articolato elettrico (in prova a Goteborg da un anno circa) in configurazione commerciale. Il Volvo 7900 Electric Articulated, che trasporta fino a 150 passeggeri e offre un consumo energetico inferiore dell’80% rispetto a un corrispondente autobus diesel, secondo i dati forniti dal costruttore. Il 18 metri elettrico rappresenta il completamento della gamma elettrico del costruttore svedese. Ai mercati spagnolo e nordico è destinato invece il Volvo 9700 da 15 metri e tre assi. Che offre anche ulteriori possibilità di personalizzazione dello spazio disponibile. Così il Volvo 9700 sarà a disposizione in quattro lunghezze (12, 13, 14 e 15 metri) e per un totale di nove diverse versioni per soddisfare un’ampia varietà di esigenze.

volvo 9700 15 metri“Con il Volvo 7900 Electric Articulated stiamo creando nuove opportunità per le città che vogliono sviluppare un trasporto pubblico sostenibile utilizzando autobus ad alta efficienza energetica, silenziosi e senza emissioni di gas di scarico. Allo stesso tempo, stiamo ampliando la nostra nuova gamma di pluripremiati autobus a lunga percorrenza con ulteriori varianti, offrendo ai clienti i giusti presupposti per una produttività ancora maggiore. La nostra gamma combinata di prodotti e servizi non è mai stata più forte e siamo meglio attrezzati che mai per lavorare con i nostri clienti per fare il passo verso il futuro e sviluppare il loro business”, afferma Håkan Agnevall, Presidente di Volvo Buses.

Busworld 2019 Volvo, le novità

Il Busworld 2019 si terrà per la prima volta a Bruxelles. L’edizione europea della più importante fiera di autobus e pullman al mondo debutterà quest’anno nella capitale belga (ed europea) dal 18 al 23 ottobre. Con una crescita del 50% della superficie espositiva netta, che passa da 40.000 mq a 60.000 mq, si prevede che sarà la più grande edizione di sempre.

busworld 2019

Busworld 2019, dal 18 al 23 ottobre 2019

L’elenco completo degli espositori di Busworld Europe 2019 può essere consultato sul sito web www.busworldeurope.org. In concomitanza con la fiera, si terrà (dal 21 al 23) la ‘International Bus Conference’, in collaborazione tra UITP e Busworld Academy. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web www.busconference.com.

Busworld 2019

Sustainable Bus Award 2020, i vincitori a Bruxelles

Nell’ambito del Busworld 2019 si terrà anche la cerimonia di consegna del Sustainable Bus Award 2020. Nove veicoli sono stati selezionati per la fase finale, tre per ogni categoria (Urban, Intercity e Coach). La sezione Urban è stata riconfermata come territorio “riservato” agli autobus elettrici. Tra gli urbani, infatti, la sfida sarà fra tre veicoli elettrici a batteria: Mercedes eCitaro, tram Irizar ie e Heuliez GX 437 Elec.

CLICCA QUI PER IL SITO DEL PREMIO

L’anno scorso il premio è stato consegnato ad un filobus, l’Iveco Crealis In Motion Charging. Nel segmento ‘Intercity’, i finalisti sono lo Scania Interlink LD LNG (alimentato a gas naturale liquido), Iveco Crossway Natural Power in versione Normal Floor (alimentato a CNG) e, infine, l’ibrido leggero Solaris Urbino 12 LE Lite Hybridpresentato lo scorso anno.

Sustainable Bus Award

Tra gli autobus turistici, il Mercedes Tourismo Safety Coach (provato recentemente da AUTOBUS: il servizio è pubblicato sul numero di maggio) affronterà il VDL Futura FHD2 (nella nuova versione con ZF Traxon) e lo Scania Interlink MD LNG, che si caratterizza per essere il primo LNG coach al mondo. Un esemplare di turistico Vdl è stato recentemente consegnato alla Air Pullman ed è utilizzato su linee Flixbus.

Man svela l’articolato maxi

Man è stata la prima azienda a svelare i propri programmi in vista del Busworld. Nella capitale belga troveranno posto due novità con il leone sulla calandra. Il 18 ottobre, infatti, si alzerà il sipario sul MAN Lion’s City 19, versione ‘allungata’ dell’articolato del Leone, e sul minivan elettrico MAN eTGE. Nell’occasione si terrà anche il battesimo del Lion’s Intercity equipaggiato con D15 e del MAN TGE City. Non mancherà il Lion’s City E, la novità a zero emissioni della casa tedesca.

man lion's city e

Solaris, un Busworld a emissioni zero

Autobus a idrogeno (già ‘piazzato’ a Bolzano), articolato elettrico con batterie aggiornate e filobus a tre casse. È la triade di novità che Solaris si appresta a mettere in campo al Busworld 2019 in programma a Bruxelles dal 18 al 23 ottobre. Inoltre, il costruttore polacco promuoverà un forum incentrato sulle novità in ambito di trasporto pubblico sostenibile, un’arena che vede Solaris tra i principali player.

solaris busworld urbino 18 electric

2019-10-17T09:32:04+00:0017 Ottobre 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS, Uncategorized|

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio