La storia arriva da Bolzano, dove un autobus di linea è stato fermato per un controllo dalla polizia stradale: gli agenti hanno scoperto che il mezzo viaggiava con la revisione scaduta e che l’autista al volante era in possesso di una patente falsa.

Come riportato da L’Adige, il torpedone presentava una targa nuova, ma in realtà aveva già percorso più di un milione di chilometri e una volta portato al centro revisioni della Motorizzazione di Bolzano per essere sottoposto a un controllo sono state scoperte numerose problematiche, in primis ai freni e a seguire alle luci, alle spie, alla carrozzeria e ai sedili. Inevitabile il fermo del mezzo con il ritiro della carta di circolazione.

Ma non è finita qua. Il conducente del mezzo, un giovane autista di origine africana, regolarmente in Italia, era in possesso di una patente rilasciata in Polonia, falsa. L’uomo è stato denunciato per uso di atto falso e guida senza patente; inoltre, all’autista e all’impresa di trasporto sono state notificate decine di verbali per violazioni al Codice della strada.

Elmar Dibiasi, titolare della società che gestisce la tratta Mezzocorona-Bolzano, però, non ci sta e ai microfoni della Rai ha dichiarato di essere loro i truffati e non i truffatori, respingendo le accuse e contestando il verbale della polizia: «L’autista aveva superato la prova guida, così come il test psicoattitudinale. La revisioneera stata prenotata e il mezzo non aveva alcun problema sul sistema frenante, ma solo piccole anomalie già risolte».

Spetta ora agli inquirenti fare chiarezza sulla vicenda.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...