Dopo Alstom e Byd, Amt Genova mette alla frusta l’autobus elettrico Mercedes. Un esemplare di eCitaro è stato presentato stamani nel capoluogo ligure, dove sarà testato in condizioni di servizio reali. Il mezzo ha già transitato per Firenze, dove è stato sperimentato sulla rete Ataf.

ecitaro genova

Amt Genova, progetti elettrici

Amt Genova ha importanti progetti in tema di transizione all’elettrico, progetti illustrati anche in occasione della tappa genovese del Mobility Innovation Tour 2019, in maggio. In quell’occasione il direttore generale Stefano Pesci, aveva affermato: «Abbiamo sperimentato diverse tipologie di autobus elettrici. Alla fine abbiamo optato per una gara per 10 autobus corti con ricarica notturna. Arriveranno in tutto 10 Rampini, due sono già arrivati. Sono alloggiati nella rimessa Mangini. È il luogo in cui ospiteremo i nostri mezzi elettrici, e sarà adeguata anche dal punto di vista energetico. Dovremo potare a 2MW la potenza disponibile nella rimessa Mangini. A breve acquisteremo altri 10 autobus elettrici da otto metri e 14 mezzi da undici metri».

Ora Amt Genova prova l’eCitaro

Ora a Genova è sbarcato l’eCitaro, realizzato a Mannheim, ultimo in ordine di tempo nell’ambito di una serie di test con autobus elettrici di diversi produttori. A febbraio è stato in circolazione un corto Byd. Poi è stata la volta dell’Alstom Aptis. Ora arriva l’autobus elettrico Mercedes, ormai un best seller in patria (l’operatore di Hannover ne ha recentemente ordinati 48). Le prime esportazioni hanno avuto luogo da poco, in direzione di Lussemburgo e Scandinavia. Evobus l’aveva candidato alla maxi gara elettrica di Atm Milano… dove però alla fine l’ha spuntata il Solaris Urbino.

Il bus circolerà a Genova dal 12 al 18 settembre sul percorso della linea 34 da Staglieno a Principe e sarà completamente gratuito. I cittadini potranno provarlo gratis e l’azienda potrà raccogliere importanti informazioni in termini di performance ed efficienza simulando il trasporto effettivo su una linea urbana. L’orografia della rete di trasporto genovese, e la linea 34 in particolare, è sicuramente sfidante per le caratteristiche di salite e discese che mettono alla prova i mezzi.

Matteo Campora, Assessore Ambiente, Mobilità ed Energia del Comune di Genova

“Quella presentata oggi è una bella iniziativa, è una sperimentazione e come sempre ci si augura che dalle sperimentazioni si passi all’utilizzo quotidiano – dichiara Matteo Campora, Assessore Ambiente, Mobilità ed Energia del Comune di Genova –  È un simbolo positivo del lavoro che sta svolgendo AMT e che ha svolto la mobilità del Comune, soprattutto il vicesindaco Stefano Balleari, a cui daremo continuità nel lavoro visto che ha raggiunto ottimi risultati, lui farà lo stesso nelle deleghe che andrà a seguire che ci siamo sostanzialmente scambiati. È un bel segnale, Genova vuole puntare alla mobilità sostenibile e chiediamo ai cittadini di avvicinarsi sempre di più alla mobilità sostenibile”.

Enrico Musso, Direttore del CIELI

“Nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che l’Università di Genova ha sviluppato per conto del Comune e che ora, dopo aver concluso tutto l’iter approvativo, è attivo e operativo – sottolinea Enrico Musso, Direttore del CIELI – una delle chiavi di lettura della sostenibilità è proprio la transizione alla trazione elettrica per tutto il trasporto pubblico genovese, sia quello che sarà incardinato sulle quattro linee di forza sia quello della rete di adduzione, vale a dire tutto il resto delle linee di AMT. La sperimentazione presentata oggi è un passo in questa direzione chiave del futuro del trasporto pubblico a Genova”.

Marco Beltrami, amministratore unico di AMT

“Proseguiamo nel nostro progetto di sviluppo dell’elettrico con determinazione ma anche con la consapevolezza della complessità del tema – dichiara Marco Beltrami, amministratore unico di AMT – Queste sperimentazioni sono per noi fondamentali per aiutarci a capire le caratteristiche e le potenzialità di queste nuove tecnologie e la loro adeguatezza alla nostra città. Ci fa veramente piacere che aziende come Mercedes, che ringraziamo ancora, credano in AMT e nel progetto che stiamo portando avanti e ci offrano opportunità di questo genere”. Tutti i mezzi green testati in città sono caratterizzati da una livrea personalizzata con lo slogan #genovameravigliosa con i bus elettrici, per ribadire l’impegno di AMT nel far diventare Genova sempre più un laboratorio della mobilità sostenibile.

Da lunedì i primi elettrici in circolazione in Amt Genova

Da notare che i primi elettrici Rampini approdati a Genova inizieranno a prestare servizio lunedì 16 settembre, con l’entrata in vigore dell’orario invernale di Amt (legato all’inizio della scuola). Sarà la prima volta di autobus full electric su servizi di linea a Genova (fino ad oggi l’unica tratta elettrica era la 518 interna all’ospedale San Martino). Verranno impiegati sulla linea 516.

In primo piano

Indcar Mobi, l’urbano a gas ha un’autonomia al top

Quello della transizione energetica è il tema centrale su cui ruotano presente e futuro del settore del trasporto pubblico, e non solo. La graduale messa al bando delle soluzioni diesel apre infatti a nuovi scenari. E se le soluzioni elettriche non hanno ancora fatto breccia, le motorizzazioni a gas...

VDL Italia: nuovo team commerciale e la ripartenza del turismo

La tempesta Covid, il focus sulla sicurezza, le iniziative per i clienti travolti dalla crisi. E ora, il mercato che riparte e i Classe III che tornano finalmente a solcare le autostrade del Belpaese. VDL Italia si presenta al rilancio del mercato turistico forte di una gamma che ha già dimostrato i...

Giorgio Zino, presente e futuro di Iveco Bus

Post pandemia, investimenti e sguardo al domani. La transizione elettrica? Ha frenato, ma sta ripartendo. La produzione? È tornata a livelli pre Covid. Abbiamo incontrato Giorgio Zino, Business Director Italy and Greece Iveco Bus che ci ha tratteggiato il presente e il futuro del gruppo. Giorgio Zin...

Cloud-based e multicanale. La bigliettazione secondo Praticko

Le nuove tecnologie sono la principale chiave per migliorare la competitività e uscire dalla crisi. Al centro dei cambiamenti c’è il Cloud, considerato come lo strumento abilitante per eccellenza per progetti di digital transformation che, per propria natura, necessitano di praticità, flessibilità e...

Articoli correlati

Tpl, 600 milioni per i servizi aggiuntivi

Il Tpl sotto la lente del Ministro Giovannini. “Il primo messaggio da sottolineare è che lo Stato, a cui compete il finanziamento del Rpl (trasporto pubblico locale), ma non la gestione che spetta alle regioni, ha stanziato per la seconda parte dell’anno 600 milioni di euro per servizi aggiunt...

A Lecce 13 nuovi autobus Euro6 per il trasporto pubblico

A Lecce sono appena stati consegnati alla sede di Sgm, pronti per entrare in servizio, i 13 nuovi autobus Euro6 diesel acquistati grazie alle risorse erogate dalla Regione Puglia con il bando Smart Go City per l’ammodernamento del parco mezzi del Trasporto pubblico locale. I nuovi autobus andranno a...
Tpl

Controlli intensivi sugli autobus Amt: su almeno 1000 passeggeri

In centro città a Genova, sugli autobus Amt, i controlli si susseguono intensivi per verificare eventuali evasioni. Una squadra di ben 13 Verificatori Titoli di Viaggio di AMT è scesa infatti in campo in piazza della Nunziata per controllare le linee 18, 20, 34, 35, 39, 40 e la linea F2, servizio so...
Tpl