Vdl mette L’Aia sul sentiero della transizione agli autobus elettrici

Autobus elettrici, Olanda tra i capofila della transizione. Htm, azienda di trasporto de L’Aia, ha firmato questo 23 gennaio un contratto per la fornitura di cinque Vdl Citea-120 Electric, con opzione per ulteriori tre mezzi. Vdl Bus & Coach si occuperà anche di fornire l’infrastruttura di ricarica (con stazioni per il biberonaggio), l’installazione e il project management.

autobus elettrici vdl l'aia

Vdl, gli autobus elettrici fanno il nido nei Paesi Bassi

Quello appena avviato è il nono progetto di transizione alle zero emissioni, tramite autobus elettrici, avviato da Vdl (tra i primi costruttori ad essersi tuffati con successo nel mercato dell’autobus elettrico) nei Paesi Bassi. Tra le altre città incamminatesi nella marcia verso l’elettrico figura innanzitutto Eindhoven, dove è operativo il principale esperimento europeo di flotta di autobus elettrici con ricarica rapida, ben 43 su otto linee Brt. A Groningen la deadline per la transizione agli autobus elettrici è il 2030: per tale obiettivo l’operatore Qbuzz (longa mano di Fs nella gomma europea) ha messo in servizio dieci articolati a zero emissioni dotati di sistema di ricarica rapida via pantografo. Mezzi puliti Vdl circolano anche a Venlo e Maastricht. Nel complesso, gli autobus elettrici marchiati Vdl percorrono quotidianamente 21mila chilometri. Il Citea 120 Electric, mosso nella versione classica da motore Siemens 1DB2016 a magneti permanenti in grado di sviluppare una potenza di 160 kW e una coppia di 2.500 Nm, ha preso parte alla sfida Ebustest 2016 organizzata dalla rivista tedesca Omnibusspiegel, piazzandosi secondo dietro il Solaris Urbino. L’articolato Citea Slfa-181 electric è stato invece premiato col Sustainable bus of the year 2018.

2018-11-23T14:34:02+01:0031 Gennaio 2018|Categorie: BUS ELETTRICI|Tag: , , |
Corso Formazione