Sono entrati in servizio i dieci articolati elettrici Vdl Citea Slfa Electric di Groningen. Da una settimana i veicoli a zero emissioni corrono sulle linee brt Q-Link 1 e 2. I mezzi sono entrati a far parte della flotta di Qbuzz, operatore olandese acquistato quest’estate da Busitalia: una transizione che ha rappresentato un importante step nell’espansione europea del gruppo Fs.

I Citea Slfa Electric di Vdl usano la ricarica rapida

L’acquisto dei dieci autobus elettrici Vdl era stato annunciato in primavera. Il costruttore si è occupato anche della realizzazione dell’infrastruttura di ricarica, composta da ricariche parziali via pantografo durante il servizio diurno (secondo il protocollo universale Opportunity charging) e da ricarica completa notturna in deposito. Le procedure di test del sistema e di formazione per i conducenti sono state completate in novembre, e gli autobus (prodotti nel vicino stabilimento di Heerenveen) hanno superato le verifiche.

Tpl olandese verso le zero emissioni

La messa in servizio dei dieci articolati Citea Slfa (un modello insignito del Red Dot Award per il design) sarà il primo passo di una transizione che, entro il 2030, mira a rendere il trasporto su autobus nelle città olandesi totalmente libero da emissioni. «Pensiamo che questo step sia importante per essere sempre più sostenibili», ha affermato il direttore della concessione Qbuzz Astrid Veldhuizen. «Siamo molto curiosi si sentire le reazioni dei passeggeri – ha proseguito -. I nostri conducenti sono già entusiasti della novità. Gli autobus si guidano molto facilmente e sono estremamente silenziosi». Il responsabile di Vdl Bus & Coach Nederland Ard Romers ha commentato: «Noi di Vdl siamo i capofila della transizione verso il trasporto pubblico a emissioni zero. Non solo gli autobus, ma anche lo sviluppo, la manutenzione e la consegna delle infrastrutture di ricarica, oltre alla fornitura di energia, sono a nostro carico».

Qbuzz e Busitalia

Qbuzz è il terzo operatore nel trasporto pubblico locale olandese, ha registrato nel 2016 un fatturato di circa 210 milioni di euro ed Ebit di 9 milioni. Ha una flotta con età inferiore a 5 anni per il 40 per cento dei mezzi: complessivamente 614 bus e 26 tram. Ha trasportato nel 2016 circa 160mila passeggeri al giorno e impiega 1670 persone. Bigliettazione elettronica, titoli di viaggio e informazione alla clientela sono integrati con le altre modalità di trasporto pubblico. A fine agosto è entrato ufficialmente nel gruppo Fs, per un controvalore di 30 milioni di euro.

In primo piano

Praticko, QuickBuy conquista (e soddisfa) anche Locatelli Autoservizi

Pratico come…Praticko. Si chiama così il software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato, ideato e sviluppato da Soluzione 1 srl. Nell’autunno del 2021, in piena seconda ondata pandemica, Praticko ha lanciato QuickBuy Stop, soluzione smart pe...

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati