Groningen, 10 Vdl Citea Slfa Electric per un tpl verde entro il 2030

I Citea Slfa Electric firmati Vdl fanno breccia nel tpl di Groningen. L’obiettivo dei Paesi Bassi è giungere al 2030 con flotte di autobus interamente elettriche. A questo scopo, la pittoresca città olandese sarà presto solcata da dieci articolati a zero emissioni dotati di sistema di ricarica rapida via pantografo. I veicoli, richiesti nel design da Brt, saranno messi in circolazione sulle prime due linee Bus rapid transit di Groningen a trasformarsi in elettriche, la 1 e la 11. La discesa in strada è programmata per l’11 dicembre 2017.

Vdl pensa a tutto, per Qbuzz

La fornitura è stata firmata dall’operatore olandese Qbuzz, forte di 650 autobus, 26 tram, 2.400 dipendenti e 230mila utenti. L’habitat dei bus da 18,1 metri sarà la Brt che collega le principali destinazioni di Groningen, cittadina universitaria conosciuta per l’alto tasso di spostamenti in bicicletta e per i suggestivi canali che la rendono simile alla blasonata Amsterdam. Per dare una spinta “elettrica” al proprio tpl, la società ha scelto Vdl, a cui è stata chiesta anche la realizzazione delle stazioni di ricarica rapida, basate sullo standard “opportunity charging“. Il costruttore olandese è insomma responsabile dell’intero sistema. La messa in servizio dei dieci articolati Citea Slfa (un modello recentemente insignito del Red Dot Award per il design) sarà il primo passo di una transizione che, entro il 2030, mira a rendere il trasporto su autobus nelle città olandesi totalmente libero da emissioni.

2018-11-23T14:35:40+01:008 Maggio 2017|Categorie: TPL|Tag: , , , , , |
Corso Formazione