Trieste Trasporti, monitor sull’intera flotta. Al via i lavori

Monitor a bordo, le informazioni ai passeggeri salgono in cattedra sulla flotta di Trieste Trasporti. Hanno avuto inizio, infatti, i lavori di installazione di un sistema di monitor di bordo forniti dall’azienda goriziana Ermetris.

Lavori che coinvolgeranno i 271 autobus della flotta di Trieste Trasporti (equipaggiati entro febbraio 2020), azienda forte della flotta per il tpl più giovane d’Italia. È prevista per oggi, 18 settembre, l’uscita dall’officina del primo autobus dotato del nuovo impianto.

I monitor firmati Ermetris per Trieste Trasporti

18,5 pollici di ampiezza, i monitor firmati Ermetris saranno collocati nella parte centrale degli autobus. Collegati con la centrale operativa e con il sistema di geolocalizzazione degli autobus, quando saranno a regime i monitor trasmetteranno informazioni in tempo reale sul servizio di trasporto pubblico, orari, coincidenze, prossime fermate, indicazioni turistiche e messaggi pubblicitari, come accade su treni e metropolitane. Durante i mesi necessari a completare l’installazione, sui monitori saranno fatti girare filmati e immagini istituzionali dell’azienda.

I monitor e gli investimenti in tecnologia

“Dai contapasseggeri alle biglietterie automatiche, da Letismart (un innovativo sistema che consentirà presto a tutti gli autobus di Trieste Trasporti di dialogare vocalmente con i bastoni bianchi delle persone con disabilità visiva, n.d.r.) all’informatizzazione delle rivendite, dalla videosorveglianza ai servizi a chiamata: l’azienda – spiega l’amministratore delegato di Trieste Trasporti, Aniello Semplice secondo quanto riportato nella nota stampa – negli ultimi anni non ha mai smesso di investire in tecnologia, con l’obiettivo di migliorare il servizio e l’esperienza di viaggio. I monitori sono un nuovo passo in questa direzione, ma non certo l’ultimo: dal prossimo anno altre novità riguarderanno le convalidatrici di bordo, la digitalizzazione degli orari alle fermate, il sito internet. Abbiamo molti progetti in piedi e la recente sentenza del Consiglio di Stato ci ha dato un ulteriore impulso a incrementare la qualità dell’offerta”.

2019-09-18T10:27:29+00:0018 Settembre 2019|Categorie: SMART|Tag: |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio