«Elettromobilità, combustibili alternativi, gas naturale»: questi i tre pilastri per il futuro di Iveco Bus. Lo afferma il south Europe manager Davide Pollano. Ma Iveco crede anche nell’ibrido per un avvicinamento “per gradi” al full electric: la tecnologia con ultracap sarà presto pronta, con l’obiettivo di rispondere efficacemente alle richieste del mercato.

Iveco Bus al Mobility Innovation Tour

Pollano è intervenuto al microfono di AUTOBUS a margine della data milanese del Mobility Innovation Tour, di cui Iveco Bus è partner. Il primo appuntamento della rassegna di convegni promossi da AUTOBUS, il Cifi ed Ibe International si è tenuto nell’avveniristica Microsoft House di via Pasubio, nella cornice della Digital week. L’obiettivo del ciclo di appuntamenti è quello di raccontare le realtà, i progetti e gli orizzonti delle aziende di trasporto pubblico, promuovendo un dialogo con l’industria e le realtà votate all’innovazione. Il prossimo appuntamento? Torino, il 25 maggio.

Iveco Bus, verso l’elettrico senza fretta

In tale sede Pollano ha riassunto il listino Iveco Bus, che conta su prodotti come l’Urbanway o il Crealis con le tre motorizzazioni di serie, Diesel, Gas e Hybrid o come la gamma Crossway disponibile sia nelle versioni Diesel e Gas o quella Daily disponibili anche nella versione electric oltre che in quella a gasolio e a gas. In attesa dell’elettrico a cui Iveco è convinta che sia necessario arrivare per gradi gli sforzi si sono concentrati sull’ibrido, che già oggi consente un forte abbattimento non solo delle emissioni di CO2 del 33% circa ma anche del 40% degli ossidi di azoto i famigerati NOx rispetto al diesel convenzionale. L’elettrico sarà le tecnologia del futuro. Nel medio termine, gasolio Euro VI, gas (ambito in cui Iveco Bus è leader) e ibrido consentiranno la transizione. Nel contesto di un mercato che, dopo anni di magra, ha ripreso volumi comparabili a quelli del 2007. E a brevissimo sarà disponibile l’urbano elettrico Heuliez Bus, della famiglia Cnh Industrial. Intanto si afferma il digitale in ambito di manutenzione e training…

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Mobility Innovation Tour, l’anno che verrà

La settima edizione del MIT è alle porte: cinque tappe per mettere sotto la lente le sfide del trasporto persone. Lo scorso anno il Mobility Innovation Tour ha cambiato pelle: la sesta edizione del MIT non ha parlato solo di autobus e tecnologie connesse, ma anche di trasporto pubblico nel suo compl...