Gara Cotral, tre contendenti per 400 autobus interurbani. Iveco, Man e Solaris sono i mittenti delle offerte alla gara bandita da Cotral lo scorso 12 gennaio. Le domande di partecipazione, si legge nel comunicato diramato dall’azienda laziale, sono state esaminate dalla commissione giudicatrice nella seduta pubblica di oggi mercoledì 17 luglio. 

autobus man - cotral

Solaris e Man, recenti conoscenze di Cotral

Le offerte per il primo lotto – 300 bus 12 metri standard (classe 2) – sono state  presentate da Solaris e Iveco, mentre si contenderanno il secondo lotto – 100 mezzi 12 metri low entry – Iveco e Man. Il costruttore polacco, recentemente rilevato dal gruppo spagnolo Caf, ha già fornito a Cotral, è stato come noto il vincitore della maxi gara da 300 interurbani (risolta dal Consiglio di stato dopo una diatriba legale proprio col concessionario Iveco Romana Diesel). Man si è invece aggiudicata i cento bipiano, il contratto più importante mai firmato in Italia per una simile tipologia di bus.

Due lotti per la gara Cotral

Una volta aggiudicata la gara, si potrà procedere alla stipula del primo contratto applicativo per la fornitura di 50 veicoli 12 metri standard e 20 low entry, totalmente autofinanziati da Cotral. Il fornitore avrà un massimo di 180 giorni per iniziare la consegna dei mezzi. Tempi che potrebbero ridursi nel caso in cui i concorrenti abbiano presentato offerte migliorative. Il capitolato di gara prevede infatti l’attribuzione di un apposito punteggio tecnico alle aziende in grado di garantire tempi di consegna più celeri. Il valore complessivo dell’appalto è di 190 milioni di euro

Per Cotral il rinnovo della flotta è una priorità

Il bando prevede inoltre un full service manutentivo della durata di 10 anni. Tutti i veicoli saranno equipaggiati con le più avanzate dotazioni di bordo: sistemi anticollisione e di protezione, videosorveglianza interna, prese usb sui sedili per la ricarica di computer e smartphone, illuminazione a led e cabina di protezione autista per garantire sicurezza e confort di viaggio. Con questa nuova gara l’azienda prosegue sulla strada, intrapresa nel 2015, del rinnovo totale della flotta che ha già permesso di mettere in servizio 427 nuovi mezzi 12 metri, bipiano e mini. Nel rispetto di quanto disposto dalla Regione Lazio, Cotral (che, come dichiarato dal presidente Amalia Colaceci al microfono di AUTOBUS, ha un parco mezzi con età media 10,8 anni, in netto calo) ha annunciato che investirà annualmente il 2% del corrispettivo del contratto di servizio nell’acquisto di nuovi mezzi. L’azienda ha chiuso il 2017 con 17 milioni di utile netto.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Napoli, la gestione del tpl rimane in capo ad Anm

Il trasporto pubblico di Napoli rimane in gestione della municipalizzata Anm. Questo il risultato dell’incontro in prefettura al quale hanno preso parte Regione Campania, Comune di Napoli e sindacati. Quindi, niente più gara all’orizzonte per l’affidamento dei servizi tpl, come era...
Tpl