Ataf, presentati 12 Citaro hybrid. Per metà con cambio Voith

Tre milioni per 12 nuovi autobus mild hybrid, per metà finanziati dalla regione. Ataf ha presentato oggi in piazza Santissima Annunziata il drappello di Mercedes Citaro hybrid destinati a ringiovanire ulteriormente l’età media della flotta fiorentina.

42 Citaro hybrid per Ataf (finora)

In febbraio sono stati presentati i primi trenta ibridi leggeri con la Stella sulla calandra acquistati da Ataf. Oggi, la presentazione di ulteriori 12 unità. Metà dei veicoli forniti figurano con trasmissione Voith.

i Citaro hybrid appartengono alla categoria degli ibridi leggeri (mild hybrid). Il concetto è semplice: l’endotermico (sei cilindri in linea OM 936 G Mercedes-Benz in versione verticale e orizzontale) è coadiuvato da un motore elettrico (sincrono ad eccitazione permanente) che, durante la frenata, funge da generatore e trasforma l’energia frenante in energia elettrica. Il modulo elettrico è della tipologia già utilizzata come alternatore-starter sulla nuova Mercedes-Benz Classe S. Questa corrente viene accumulata in condensatori a doppio strato (supercap) e messa a disposizione del motore elettrico in modo da “assistere” il motore a combustione interna specialmente nello spunto, mettendo sul piatto un contributo di 14 kW (coppia di 22 kgm). In ogni caso, i dati di potenza e coppia dell’autobus restano invariati: il propulsore elettrica interviene ad alleviare il carico sull’endotermico e migliorare le prestazioni nelle situazioni che richiedono potenza elevata.
Il concept dell’ibrido leggero, abbracciato anche da Man con il modulo Efficient hybrid del nuovo Lion’s City e da Solaris con l’Urbino Le Lite Hybrid, non può essere messo sullo stesso piano di un ibrido plugin (equipaggiato di batterie e in grado di partire in modalità elettrica), ma si traduce piuttosto in un Euro VI ottimizzato.

Citaro hybrid per far crescere il tpl fiorentino

“Nell’arco di cinque anni i passeggeri del tpl a Firenze sono diventati 95 milioni e oltre 10 milioni di viaggi in più all’anno sono effettuati sui mezzi pubblici – ha spiegato il presidente di Ataf gestioni Stefano Rossi – La giornata di oggi rappresenta un’altra tappa importante per la crescita della mobilità pubblica fiorentina”.

2019-09-12T14:33:51+00:0012 Settembre 2019|Categorie: TPL|