Van Hool Italia, ecco la nuova sede. E l’assistenza ora è capillare

A due passi dalla mitica casa automobilistica Pagani, Van Hool ha da poco inaugurato la nuova sede per l’Italia. Le coordinate? San Cesario sul Panaro (Mo), via delle Meccanica 17/19, citofono Van Hool. Il salto, rispetto alla precedente sede, incuneata tra i capannoni reggiani, è davvero di sostanza. Quella di via della Meccanica è una vera e propria palazzina. Il lotto (totale), è di circa 5.000 metri cubi di cui 1.324 (circa) al coperto tra uffici (457), deposito ricambi (550), showroom (317) con annesso un piazzale dove si potrebbero giocare, in contemporanea, due semifinali di un qualsiasi campionato di calcio.

Van Hool Italia

Van Hool Italia, la sede nel modenese

Lo spazio è stato inaugurato con una grande festa della durata di due giorni (il 5 e il 6 aprile scorsi) dove i clienti Van Hool hanno potuto toccare (e guidare) l’intera gamma coach del costruttore belga. Un’occasione anche per entrare in contatto con il grande mondo Van Hool, grazie alla folta presenza dei rappresentanti di casa madre.

Van Hool Italia

Van Hool Italia, Michelangelo Severino il responsabile

AUTOBUS, per l’occasione, ha incontrato Michelangelo Severino, responsabile del mercato Sud Europa di Van Hool. «La mia responsabilità copre i mercati dei Balcani, Grecia, Turchia, Israele e Italia. Quest’ultimo, senza dubbio, è il Paese più importante». Quali sono le vostre strategie per aumentare la vostra presenta sul mercato italiano? «Abbiamo potenziato la nostra rete vendita, abbiamo inaugurato una nuova sede, il prodotto, come tutti sanno, è il best in class e ora la nostra rete di assistenza è davvero al top». In che modo avete potenziato la rete vendita? «Ora abbiamo tre venditori, uno per il Nord (Luca Decarchi), uno per il Sud e le isole (Paolo Pazzi) e una new entry per il centro Italia: Luca Truffarelli». A questi si aggiungono «Angela Pileggi, l’assistente commerciale, e Frank Donato che è il responsabile post vendita Italia».

Ma arriviamo al prodotto. Qual è il vostro core business? «Siamo concentrati sul mercato del coach e la macchina di maggior successo è indubbiamente il due piani. Disponiamo anche dell’interurbano Astromega Tdx che siamo sicuri potrà fare bene in Italia»

Van Hool Italia, i numeri

Attualmente sullo Stivale circolano «300 autobus Van Hool da turismo. Siamo preseti anche con bus da città e trolley, ma questo è un altro reparto coperto dalla sede centrale in Belgio». L’Italia per la sua conformazione è una Paese difficile sul piano dell’assistenza. Ed è per questo che Van Hool ha voluto una rete capillare sul territorio «Attualmente abbiamo 8 punti di assistenza sparsi per l’Italia e cinque officine autorizzate Daf, la più importante è Ngv di Reggio Emilia», ci dice Severino, «tutte queste officine hanno un deposito con i ricambi Van Hool. Anche la nuova sede di San Cesario sul Panaro dispone di un importante magazzino di ricambi che potrà, se necessario, rifornire i nostri punti partner. È un passaggio molto importante. Consideri che con questa nuova organizzazione possiamo arrivare a casa del clienti anche in giornata».

Van Hool Italia

Ci saranno corsi per gli autisti

La nuova sede Van Hool Italia dispone di uno show room per la consegna degli autobus e «di una sala dedicata all’allestimento dove il cliente può configurare il proprio autobus come meglio crede. In questa sede faremo anche dei corsi di formazione per gli autisti così che potranno sfruttare al meglio tutta la tecnologia di Van Hool». Come già ricordato «il grande piazzale consentirà di avere delle macchine pronta consegna e anche dei mezzi usati, nel caso di permute future».

2019-04-10T18:04:34+00:0010 Aprile 2019|Categorie: TURISMO|Tag: |