«Ciò che ci preoccupa è la norma che prevede il Super Green Pass per gli studenti che dovranno prendere l’autobus. Un tema che, forse, è sfuggito al governo. La realtà è che rischia di causare, in un momento in cui non ce n’è bisogno, un po’ di confusione. Pensiamo, ad esempio, a quanti genitori accompagneranno i figli a scuola in macchina con conseguente aumento del traffico», il monito lanciato da Maurizio Fufatti, presidente della provincia di Trento, in merito all’imminente (6 dicembre) entrata in vigore del “lasciapassare in verde” per poter servirsi dei mezzi del trasporto pubblico locale.

«Ne ho ho parlato anche con il presidente della Conferenza Stato-Regioni e siamo d’accordo: il governo, su questo tema, dovrebbe fare una riflessione. Sbagliato dire che a scuola non serve il Super Green Pass e invece è obbligatorio per il trasporto dove si pone il problema dei controlli. Impensabile mettere un carabiniere o un poliziotto su ogni autobus. Credo sia sbagliata la norme in origine», ha aggiunto – e chiosato – Fugatti intervenendo a Omnibus su La.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Consip, da gennaio ordinati circa 1.000 autobus

Consip. È in piena attuazione il piano del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) per l’ammodernamento e la transizione ecologica del parco autobus destinato al Trasporto Pubblico Locale (TPL). Grazie al proficuo rapporto di collaborazione instaurato con Consip per offrir...