Una bigliettazione all’avanguardia semplifica la vita: velocizza i tragitti in autobus e alleggerisce le tasche da portafogli gonfi di contanti. Lo sanno bene tante aziende che stanno concentrando i loro sforzi sulla digitalizzazione delle forme di validazione dei titoli di viaggio, sostenute da una domanda, da parte degli operatori di tpl, che in Europa sta prendendo una forma definita. Masabi è leader nella progettazione e fornitura di sistemi di mobile ticketing per le società di tpl. La novità è il lancio sul mercato di un nuovo validatore low cost.

Masabi e Keolis per il validatore low cost

Masabi ha impianti installati su metro e bus in varie località del mondo: New York, San Francisco, Atene, L’Aia, Los Angeles, Las Vegas, New Orleans, Boston, Montargis, Orléans, L’Aia e numerose installazioni nel Regno Unito. L’ultimo arrivato in listino e un validatore dalle alte performance sviluppato in virtù di una partnership tra Masabi (software JustRide Inspect), Keolis, col coinvolgimento della controllata di quest’ultima Kisio Digital (applicazione di front-end), e Famoco (hardware). Il dispositivo è composto da uno scanner 2D per la lettura di codici a barre su cellulare, ed è in grado di gestire smart card e carte Emv. Il risultato è una netta riduzione dei tempi d’imbarco dei passeggeri.

Masabi inaugura un nuovo segmento

Il dispositivo varato dal gruppo di aziende vanta, ed è il suo punto di forza, un prezzo d’acquisto a due soli zeri. Una vera svolta, che va ad inaugurare un nuovo segmento in un mercato che vede simili dispositivi veleggiare su cifre oltre il migliaio di dollari per esemplare. Non stupisce che sia già stato installato in sperimentazione a Orléans Métropole, in collaborazione con Keolis Orléans Val De Loire. La commercializzazione è pianificata nella prima metà del 2018.

La (ex) barriera del costo

«Il mobile ticketing sta man mano diventando un must per gli operatori di trasporto in tutto il mondo. In particolare, nel settore dell’autobus i vantaggi sono evidenti, e includono la riduzione degli scambi in denaro e procedure di imbarco dei passeggeri ben più rapide – le parole di Brian Zanghi, Ceo di Masabi -. In ogni caso, attualmente, il costo dei validatori è stato un’importante barriera per gli operatori desiderosi di accedere a questa tecnologia. Questo nuovo validatore offre una soluzione in tal senso: il suo prezzo è un quarto rispetto ad hardware analoghi. Si apre così un nuovo mercato».

 

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Optibus apre una nuova sede a Roma

Optibus ha annunciato oggi l’apertura di una nuova sede nell’Europa meridionale a Roma, in Italia. Piattaforma di intelligenza artificiale cloud-native nata a Tel Aviv nel 2014 – e ora utilizzata in oltre mille città in Europa, America (del Sud e del Nord, dove ha appena acquisito Trilli...
Smart