Per le vie di Madrid circolavano già 55 autobus a emissioni zero marchiati Irizar emobilty: presto gli e-bus che percorreranno le strade della capitale spagnola saranno 85.

Questo perché l’impresa municipale di trasporti della città ha deciso di appoggiarsi nuovamente all’azienda di Ormaiztegi per rinforzare la flotta a disposizione, nel nome dell’elettrico, perseguendo così le politiche di sostenibilità inaugurate da anni, capaci di apportare benefici all’ambiente e diminuire – cosa non da poco – l’inquinamento acustico.

Irizar e-mobility per una Madrid a zero emissioni

Una scelta, quella di Madrid, nel nome della continuità, sia di brand che di caratteristiche degli e-bus; il modello scelto è ancora una volta l’autobus di 12 metri di lunghezza e, appunto, a zero emissioni.
I mezzi in questione sono equipaggiati di batterie Irizar e sono provvisti di due porte, 28 posti a sedere, un posto conducente e due aree per accogliere i portatori di disabilità in sedie a rotelle.

Irizar e-mobilty Madrid

E non è tutto. Irizar e-mobility fornirà anche 30 caricatori interoperabili ECI-100 di Jema Energy (azienda facente parte Gruppo Irizar) con un sistema di ricarica intelligente da 100 kW che caricherà i veicoli in  appena tre ore utilizzando la presa di ricarica Combo 2; sarà possibile anche effettuare una ricarica tramite un pantografo invertito.
I veicoli saranno dotati di un sistema di telemonitoraggio Datik, altra azienda del Gruppo Irizar.

Imanol Rego, direttore generale di Irizar e-mobility, ha così commentato la nuova partnership siglata con l’azienda municipale dei trasporti della capitale: «EMT Madrid si è trasformata in un referente per la mobilità elettrica in tutto il mondo e ci rende orgogliosi contribuire alla sua strategia di sostenibilità, aggiungendo trenta nuovi veicoli alla flotta».

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Tpl Linea approva il piano industriale

L’assemblea dei soci di Tpl Linea, azienda del trasporto pubblico locale in provincia di Savona, ha dato il via libera al Bilancio di esercizio 2021 che chiude in utile nonostante il periodo pandemico e ha approvato l’aggiornamento del Piano industriale, atto primario per procedere con l...

Anav: «Dai bus del tpl solo lo 0,5% delle emissioni»

Gli autobus impegnati nei servizi di tpl in Italia sono responsabili appena dello 0,5% delle emissioni climalteranti. Un dato forse sorprendente, in positivo, che è contenuto nello studio dedicato alla transizione energetica del tpl, condotto dal Politecnico di Milano, presentato in occasione del co...