5665633238_80710383f6_z

Sarà Indra a firmare il sistema di monitoraggio del traffico di Kuwait City. Sistema che permetterà di raccogliere, elaborare, analizzare e presentare i dati per facilitare la gestione della mobilità nella capitale del Kuwait. Ad aggiudicare la gara d’appalto a Indra è stata la Kuwait Municipality tramite un contratto per un importo di 16,3 milioni di euro. Questo contratto rafforza la posizione di Indra in Medio Oriente ed è un ulteriore passo avanti in Kuwait, un Paese che prevede un investimento di 100.000 milioni di dollari nel Piano di Sviluppo delle Infrastrutture. Tale Piano comprende progetti di strade, porti e reti ferroviarie collegate alla metro del Kuwait e ad altri Paesi del Golfo. Indra ha già installato la sua tecnologia di gestione del traffico aereo all’aeroporto di Kuwait City. Il nuovo progetto per la capitale prevede la fornitura di tecnologia per il centro di gestione del traffico e l’installazione di oltre 200 sensori di traffico permanente, oltre alla raccolta e integrazione nel nuovo sistema di monitoraggio delle informazioni provenienti da circa 3.000 punti della città. La novità principale sarà l’integrazione delle diverse tecnologie per la rilevazione dei veicoli, quali sistemi radar, loops, telecamere e sistemi di pesatura. Tutti questi sistemi saranno collegati al Centro Dati del Traffico di Kuwait City.

 

kuwait-city02

 

Grazie all’innovativo sistema di gestione dei dati di Indra, il Centro metterà i dati a disposizione dei vari enti pubblici responsabili del traffico e della mobilità della città, tra cui servizi di manutenzione, servizi di emergenza, polizia, ecc. L’informazione faciliterà anche i cittadini per aiutarli a scegliere i loro percorsi. La condivisione di informazione a tutti gli interessati alla mobilità contribuirà a migliorare la gestione della mobilità nella città, aumentando la sicurezza e operatività sia nella gestione quotidiana che nelle situazioni di emergenza. Kuwait City si allinea con questo progetto ad alcune città tra cui Londra, Madrid, Dublino, Medellin, Curitiba o Manila che hanno affidato alla tecnologia di Indra il miglioramento della loro mobilità urbana. Questa tecnologia permette alle città di avere una mobilità più sicura efficiente e sostenibile, contribuendo a ridurre la congestione del traffico e i costi, minimizzando le emissioni inquinanti e promuovendo servizi di trasporto urbano intermodale. Inoltre la smart mobility è un passo importante verso il modello di città intelligente o smart city.

 

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Optibus apre una nuova sede a Roma

Optibus ha annunciato oggi l’apertura di una nuova sede nell’Europa meridionale a Roma, in Italia. Piattaforma di intelligenza artificiale cloud-native nata a Tel Aviv nel 2014 – e ora utilizzata in oltre mille città in Europa, America (del Sud e del Nord, dove ha appena acquisito Trilli...
Smart