Orazio Iacono, membro del cda di Busitalia, è il nuovo amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia. Prende il posto di Barbara Morgante, dimessasi da Ad dell’azienda, che passa a guidare la Direzione Centrale Governance Partecipazioni Estere del Gruppo FS Italiane. Il Consiglio di Amministrazione di Fs ha designato, in data odierna (13 settembre), i componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione di Trenitalia, che continuerà a vedere Tiziano Onesti in qualità di presidente.

Concluso il mandato di Barbara Morgante

Nella nota diramata dagli uffici di FS si legge che «i risultati positivi, economici e industriali, conseguiti nel biennio appena trascorso, rendono l’incarico di Barbara Morgante in Trenitalia un processo compiuto e costituiscono un modello di successo e determinazione». Tra i passaggi di peso del mandato Morgante vengono ricordate «le fondamentali operazioni societarie che hanno dato forte impulso alla crescita internazionale, con la nascita di Trenitalia UK e l’acquisizione del franchise c2c». Barbara Morgante assumerà quindi la responsabilità della Direzione Centrale Governance Partecipazioni Estere del Gruppo FS Italiane, costituita con l’obiettivo di gestire lo sviluppo e la valorizzazione delle attività internazionali del Gruppo, un’azione non più rinviabile vista l’importante crescita estera prevista nel Piano Industriale 2017-2026 di FS Italiane, che come noto mira a porsi come un player di peso a livello internazionale non solo nel campo del ferro, ma anche in quello della gomma, declinata sia nella formula della lunga percorrenza sia in quella del tpl (vedasi, rispettivamente, il lancio del servizio Busitalia Fast e la fresca acquisizione dell’operatore tpl olandese Qbuzz). FS, oggi, in Europa vanta nel proprio portafoglio sei Società operative, in cinque Paesi diversi dall’Italia, di cui due acquisite solo in queste ultime settimane.

FS verso la mobilità integrata

Il nuovo CdA, prosegue la nota stampa, con l’ingresso di Orazio Iacono, attuale Direttore della Divisione Passeggeri Regionale, nonché membro del CdA di Busitalia, e di Antonella D’Andrea, Responsabile Fiscale Gruppo FS, conferma l’intenzione del Gruppo FS Italiane di concentrare sempre più gli sforzi per lo sviluppo, la razionalizzazione e l’efficientamento della mobilità integrata nel trasporto pubblico locale (ferro e gomma) in particolare nelle aree metropolitane.

 

 

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl Mestre, dal primo ottobre entrano in servizio 20 ebus Yutong

Venti E12 Yutong per il trasporto pubblico locale di Mestre. La Linea S.p.A., società del Gruppo FNM, metterà in servizio dal primo di ottobre 20 autobus elettrici di ultima generazione a Mestre e nei comuni vicini, in particolare nelle linee 47H, 84, 45, 45H,, 81F 13, 16, 53, 86. I mezzi, che andra...
Tpl