Stadtwerke München (SWM) ha pianificato l’acquisto di 40 bus elettrici per l’operatore MVG. Il primo ordine è stato affidato a Ebusco. L’azienda olandese fornirà la nuova generazione di Ebusco 2.2 in quattro unità di bus elettrico. I primi 6 autobus (saranno consegnati anche due autobus elettrici articolati, oltre ai 12 metri firmati Ebusco) dovrebbero essere consegnati l’anno prossimo. Un test con Ebusco, tuttavia, è iniziato a Monaco di Baviera nel 2016, a seguito di una gara d’appalto europea che ha visto due unità di bus elettrico sotto i riflettori. Ora Monaco di Baviera vuole iniziare a prendere sul serio l’elettromobilità. La notizia dell’ordine di 40 ebuses è riportata su Electrive.

ebusco bus elettrico

Due anni di test col bus elettrico Ebusco

I due veicoli impiegati nel pilota dal 2016 sono 12 metri con capacità della batteria fino a 300 kWh. La ricarica viene effettuata durante la notte con la ricarica in deposito, l’opzione finora preferita dagli operatori tedeschi. Ora la Stadtwerke Munich ha ordinato i primi sei autobus elettrici. L’ordine comprende quattro autobus da 12 metri e due autobus articolati. Mentre i quattro autobus da 12 metri saranno nuovamente forniti da Ebusco, a tutt’oggi non sono state rilasciate informazioni sul produttore dei due autobus elettrici articolati.
Una volta iniziata la messa in servizio di questi primi veicoli, MVG potrebbe comunque dare seguito all’opzione, inclusa nel contratto, relativa all’ordine di ulteriori 16 unità di bus elettrico da 12 metri e 8 articolati, portando il numero totale di autobus elettrici a 40.

Un bus elettrico Ebusco di nuova generazione

L’azienda olandese Ebusco ha iniziato a costruire autobus elettrici molti anni fa, in collaborazione con Golden Dragon. Le unità di bus elettrico da 12 metri che scenderanno in strada a Monaco di Baviera sono del modello 2.2. E’ l’evoluzione della precedente 2.1, venduta in dieci unità, un anno fa, all’operatore olandese Qbuzz, di proprietà di FS italiana (nella foto qui sotto). L’energia viene immagazzinata in una batteria al litio-ferro-fosfato (LFP). La carrozzeria, in questa nuova serie di bus elettrico urbano Ebusco, non è più realizzata dall’azienda cinese Golden Dragon ma dal costruttore di autobus australiano BCI, riferisce Eurotransport. Il bus elettrico è mosso da un motore elettrico asincrono centrale con il nome KAM90C.

ebusco bus elettrico

 

Articoli correlati

Karsan va alla conquista del Sud-Est asiatico

In occasione del vertice Business20 tenutosi a Bali nel 2022, Karsan ha firmato un accordo per la trasformazione dei minibus e degli autobus elettrici in Indonesia. Il costruttore turco ha infatti siglato un memorandum di cooperazione con Schacmindo, azienda indonesiana del Gruppo Credo, per sostene...

Consip, i pretendenti al titolo “elettrico”

Consip ha reso pubbliche le offerte presentate gara per la fornitura di 1.000 autobus ad alimentazione elettrica con tecnologia di ricarica plug-in e pantografo, per un valore totale di oltre 660 milioni di euro L’iniziativa consentirà alle Pubbliche Amministr...

I 12 metri degli Irizar ie bus per Cracovia. Dal 2023

Dall’anno venturo per le strade di Cracovia circoleranno gli autobus elettrici di Irizar e-mobility, grazie al contratto firmato con l’operatore MPK Krakow, che prevede la fornitura di quattro autobus cento per cento elettrici a zero emissioni (con la possibilità di fornirne ulteriori tr...