La piattaforma di car pooling Blablacar ha annunciato  il rilancio dei suoi autobus. La compagnia riprenderà i suoi collegamenti in bus in Francia alla fine di marzo. Il nome “BlaBlaBus” non sarà più utilizzato.

Blablacar, ritornano gli autobus: il programma di rilancio

BlaBlaBus, marchio nato dopo l’acquisizione di Ouibus da SNCF nel 2019, aveva interrotto i suoi collegamenti in Francia dal 17 marzo al 24 giugno 2020, durante il primo lockdown, e li aveva nuovamente sospesi il 2 novembre.

I collegamenti di Blablacar in autobus riprenderanno a partire dal 31 marzo, in corrispondenza con l’abbandono definitivo del nome BlaBlaBus. “Rilanceremo gli autobus alla fine del mese, all’inizio di aprile, per le vacanze di Pasqua“, ha affermato il direttore generale Nicolas Brusson. “Il marchio BlaBlaBus scomparirà e tutto si chiamerà BlaBlaCar“, ha aggiunto. I biglietti sono già in vendita online, con prezzi bassi e condizioni di cambio flessibili.

L’unica cosa negativa che potrebbe accadere ora, sarebbe un nuovo lockdown“, ha osservato Brusson. “In questo caso ci adatteremmo! Ma ci aspettiamo i mesi di maggio, giugno e un’estate con cifre ben al di sopra del 2020, e probabilmente record“. A bordo si osservano rigide misure sanitarie, secondo la direzione.

Il ritorno generale del car pooling

Quando abbiamo interrotto le operazioni a novembre, stavamo programmando di ricominciare in primavera. Abbiamo quindi immaginato che le condizioni sanitarie sarebbero state migliori di adesso. Ma ciò che è abbastanza sorprendente – e positivo per noi – è che abbiamo visto che, da diverse settimane c’è stato un aumento costante del car pooling“, ha spiegato Brusson.

L’offerta di carpooling è infatti attualmente tornata al livello di inizio estate scorsa, che corrisponde al 60 -70% del livello di marzo 2019. “Emerge molto chiaramente il desiderio di viaggiare, e di conseguenza la domanda è più alta di quanto si potesse immaginare“, ha osservato Brusson, fiducioso sulla viabilità delle linee di autobus sulle rotte più richieste.

BlaBlaCar intende offrire le prime 100 destinazioni in Francia, e ampliare successivamente la proposta di mete.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

PRESENTAZIONE / Isuzu Novo Ultra: turismo…a corto raggio

In un comparto dominato da mezzi derivati, carrozzati e scudati, l’Isuzu, nello specifico l’Isuzu Novo Ultra, è una delle poche esecuzioni ad essere un midi sin dalla nascita. Grazie al dealer italiano della casa turca, Officine Mirandola, abbiamo avuto modo di apprezzare uno dei Classe III della ga...

Il primo Scania Touring di Michielotto Bus per FlixBus

L’azienda padovana Michielotto Bus ha scelto Scania, dando il benvenuto in flotta al primo Touring da 12,1 metri che garantirà ai passeggeri in viaggio con Flixbus elevati livelli di comfort e sicurezza. Michielotto Bus, attività nata a conduzione famigliare nel 1977 nel settore del trasporto person...

Due Scania Touring da 12 metri a due assi per Martini Bus

Squadra che vince non si cambia. Martini Bus di Massimo Fiorese ha scelto nuovamente Scania per rinnovare la propria flotta di autobus turistici. Il Grifone, tramite il concessionario Scandipadova ha infatti consegna due nuovi Touring da 12,1 metri di lunghezza e a due assi all’operatore. Qualche al...