Volvo bus

Bigliettazione intelligente per il tpl, grazie al cloud. La ‘ricetta’ di Praticko

Nel mondo del trasporto pubblico la bigliettazione intelligente è diventata negli ultimi anni un tema cruciale. Bisogna abbandonare i sistemi obsoleti e informatizzare la propria azienda di trasporti. Queste, sono scelte che manager e dirigenti si trovano costretti a fare per abbattere gli sprechi e tagliare i costi di gestione.

Inoltre, c’è la tendenza inarrestabile delle persone a utilizzare sempre di più i propri dispositivi per acquisti e-commerce. Questo costringerà tutto il nostro settore a doversi strutturare con sistemi di vendita di titoli di viaggio online.

Se solo potessi realizzare un processo di bigliettazione che tagli i costi di gestione ed elimini gli sprechi, allora lo farei subito”.

Questa è una delle maggiori preoccupazioni che affligge manager e imprenditori che devono proporre strategie innovative e portare risultati per far prosperare la propria Azienda.

Bigliettazione intelligente Praticko per il tpl

Fino ad oggi è stata massicciamente utilizzata la tecnologia RFID. Tecnologia che, secondo Praticko, azienda che nella bigliettazione intelligente ha il proprio core business, non è adatta allo scopo.

Praticko è un progetto di Soluzione 1 Srl, software house e system integrator nata nel 2011 con sede a Ghisalba, in provincia di Bergamo. Nasce dall’esperienza di Soluzione 1 nell’ambito del trasporto pubblico. Il desiderio di realizzare un prodotto focalizzato sulla bigliettazione digitale, ha portato l’azienda a far confluire in Praticko le competenze acquisite in questo ambito.

Bigliettazione intelligente Praticko

Tornando all’aspetto tecnologico, secondo Praticko «l’RFID nel TPL è una moda, un’imposizione generata dai grandi player. Questi, sfruttano una tecnologia che, se è pur vero che ha preso piede in diversi settori (soprattutto in quello del retail), nella logica di un sistema di bigliettazione per il trasporto pubblico non implementa processi innovativi e, soprattutto, non fa risparmiare un euro all’Azienda.

Lo dimostra il fatto che l’RFID non è per definizione un sistema nativamente digitale. E’ un’innovazione  elettronica e non informatica. Questo aspetto risulta essere un’ulteriore complessità a un sistema che “nasce già vecchio”. Tra le diverse conseguenze negative che questa scelta tecnologica porta all’Azienda, c’è sicuramente quella della creazione di un magazzino fiscale molto costoso.

Oggi non ha senso avere un’ immobilizzazione finanziaria generata dal pre-acquisto di innumerevoli stock di dispositivi fisici (che siano tickets pluricorsa o cards per gli abbonamenti).

Inoltre, l’obliterazione e il controllo di questi ultimi genera costi di acquisto e di manutenzione hardware troppo elevati affichè siano giustificati esclusivamente per la sicurezza della validità o meno di un titolo di viaggio».

praticko bigliettazione intelligente

Secondo Praticko, la ricetta è la gestione della bigliettazione in cloud, sempre accessibile se esiste una connessione, da qualsiasi dispositivo ed in qualsiasi luogo. Una tecnologia già diffusa in ogni settore: bancario, finanziario, assicurativo, e via dicendo.

Questi, evidenzia l’azienda, i vantaggi che presenta la tecnologia Cloud rispetto a quella RFID sono:

  • l’eliminazione delle spese di magazzino;
  • la  riduzione delle spese per le infrastrutture secondarie hardware (e la loro manutenzione o acquisto);
  • il flusso in tempo reale delle vendite e del loro controllo
  • l’esperienza di acquisto del biglietto da parte dei clienti più facile e più piacevole.
  • La configurazione di nuove e intelligenti formule di emissione dei titoli di viaggio

praticko bigliettazione intelligente

Il sistema di bigliettazione come una commodity

Nell’ottica di semplificare al massimo il processo di vendita e di gestione dei biglietti, la generazione di quest’ultimi, il loro controllo, la rendicontazione giornaliera e le analisi statistiche delle vendite devono essere gestite da uno strumento che sia il più intelligente possibile. Ciò induce a considerare la bigliettazione come una vera e propria commodity, un servizio funzionante 24 ore al giorno, 7 giorni su 7  e 365 giorni l’anno. 

Praticko e la bigliettazione intelligente

Praticko assicura che bastano poche settimane per consentire a un’azienda di avere un nuovo sistema di bigliettazione, semplicemente adeguando il proprio processo di vendita in un servizio nativamente Cloud e nativamente multicanale.

Tutta l’intelligenza del sistema di bigliettazione è riposta nell’infrastruttura Cloud di Praticko che contiene la logica per il rilascio, l’obliterazione il controllo e l’analisi dei biglietti.

La Bigliettazione intelligente Praticko eroga i biglietti digitali su varie piattaforme, gestisce le logiche di whitelist e blacklist e rendiconta le vendite e le obliterazioni con diverse forme di aggregazione.

Le tariffe dei titoli di viaggio si creano online, si pianificano le loro logiche e, senza altri sforzi, il sistema si auto adatta, garantiscono dall’azienda. Le rivendite dotate di stampanti collegate in rete possono ricaricarsi del credito con una semplice transazione online e vendere ticket, si può decidere di promuovere biglietti o abbonamenti tramite personale aziendale, su strada, presso fiere, eventi ecc…

praticko bigliettazione intelligente 

Praticko: come risparmiare e tagliare i costi di gestione

Praticko è un sistema pronto all’uso, che garantisce al viaggiatore un acquisto facile e veloce “dematerializzando” il titolo di viaggio. Un biglietto, un abbonamento, assume un valore solo quando viene generato dal Cloud:

  • presso le rivendite con una apposita stampante
  • usando totem di acquisto automatico, con stampante termica
  • direttamente dall’utente via pc o smartphone o su altri canali integrabili via API.
  • da operatori su strada
  • a bordo, sul mezzo
  • su marketplace di turismo

Questo significa che non esiste più una gestione di un magazzino (fiscale tra l’altro) e la distribuzione dei biglietti pre-stampati alle rivendite o agli operatori è pari a zero. La multicanalitá della vendita poi, è veramente semplice: basta una configurazione o un comando sulla piattaforma per creare, gestire nuovi utenti e rivendite.

Biglietti intelligenti Praticko, l’obliterazione

L’obliterazione avviene a bordo del mezzo tramite lettore ottico, quindi il mezzo dovrà essere connesso a internet (basta una semplice SIM) e l’obliterazione aggiornerà immediatamente gli elenchi dei biglietti validi oppure no.

In questo processo si può inserire la cosiddetta “Obliterazione chiusa”, cioè una configurazione per la quale il titolo di viaggio ha una durata limitata e per quel dato tragitto, senza aver bisogno di ulteriori hardware deputati all’obliterazione

Controllori e biglietti digitali

Con un’apposita app il controllore verifica se il titolo di viaggio è stato correttamente obliterato. Nel caso di un abbonamento, potrà anche verificare l’identità del portatore.

Il processo di controllo completamente gestito dal sistema evita il pericolo delle contraffazioni e delle falsificazioni che a volte si verificano. Questo perché esiste sempre nel sistema una tracciabilità del biglietto grazie a dei dati associati nel Cloud. Quindi è possibile, per Praticko, ricostruire “la storia” di questi dati a differenza di un cartaceo anonimo (pensiamo al biglietto mono corsa).

Infatti al fine di rendere efficace questo tipo di controllo tutte le obliteratrici di tutta la rete sono continuamente aggiornate da Praticko e hanno a bordo tutta la whitelist blacklist dei biglietti validi in quel momento, anche in assenza di connessione.

La rendicontazione è real time. La creazione dei report è basato su flussi istantanei e già pre configurati. Le logiche che risiedono nelle configurazioni possono essere interrogate in qualsiasi momento e soprattutto facilmente.

Da questo punto di vista il sistema di bigliettazione digitale e in Cloud aiuta a cambiare questi processi senza sforzo e con un tempo di attivazione praticamente immediato.

praticko bigliettazione intelligente

 

Pandemia, prenotazioni e biglietti su cloud

Davvero questo stato di emergenza dovuta alla pandemia ha fatto capire la necessità di offrire un servizio di trasporto prenotabile? È nella visione e filosofia di Praticko immaginare in un futuro non troppo lontano che nel Trasporto Pubblico Locale si debba necessariamente adottare un sistema di prenotazione della corsa.

 «Nei cinema e in tutti gli eventi organizzati non si comprano più il ticket sul posto: si prenotano – così Praticko -. Nel trasporto aereo funziona così da sempre: la prenotazione è un pezzo di carta stampata (o che si salva in una App) e che in aeroporto certifica il fatto di accedere al gate. Perché le aziende di trasporto su gomma costruiscono sistemi costosi e complessi più di quelli di una compagnia aerea?».

L’azienda elenca i possibili vantaggi della diffusione dei servizi su prenotazione nel tpl:

  • Limitare a monte gli affollamenti (tema attualissimo in questo momento)
  • Sulle corse notturne, far partire i mezzi solo quando si hanno prenotazioni attive.
  • Prevedere un‘organizzazione anticipata delle corse in base alle richieste adottando un metodo incrementale (più sono le prenotazioni più riesco a gestire numero delle corse e dei mezzi) e assegnare il mezzo con la capacità di posti idoneo.
  • Creazione di percorsi ottimizzati utilizzando un sistema dinamico: cioè un tragitto del mezzo che dipende dalle fermate delle prenotazioni attive.
  • Raggiungere l’obiettivo tanto sperato di spalmare l’utenza

Netflix e bigliettazione intelligente

Secondo Praticko «Oggi le aziende che utilizzano un sistema di bigliettazione RFID potrebbero essere considerate al pari di un modello “alla Blockbuster” cioè un sistema di vendita progettato esclusivamente sulla caratteristica di anti-contraffazione che tralascia completamente la questione più importante: alle persone piace la semplicità di acquisto, la comodità di avere tutto a portata di mano, preferibilmente a basso costo. Ispirarsi ad aziende che utilizzano un modello stile Netflix, o Spotify (potremmo fare esempi infiniti) significa avere il coraggio di rivedere i processi all’interno della propria azienda: il coraggio di rivedere le dinamiche commerciali e il modello di approccio alla vendita».

Per ricevere informazioni aggiuntive: https://tplincloud.praticko.it/

2020-09-12T09:31:23+02:009 Settembre 2020|Categorie: IN VETRINA|
mobility manager