Atb Bergamo promossa dagli utenti, 7 pieno nella customer satisfaction 2018

Atb Bergamo dirama i risultati dell’indagine di Customer Satisfaction 2018. Dalla quale l’azienda di tpl esce promossa col 7. Crescono mediamente tutti i giudizi espressi dalla clientela Atb, sempre più orientata all’utilizzo di dispositivi smart e di soluzioni tecnologiche che facilitano l’accesso alle informazioni di viaggio e migliorano la qualità dei servizi offerti.

Atb Mobilità

Il profilo dell’utente Atb

Secondo il rilevamento dei giudizi sul servizio, la clientela si conferma fortemente consolidata e in linea con i risultati delle ultime indagini sulla soddisfazione dei clienti: il 55,3% (52,9% nel 2017) degli intervistati dichiara di utilizzare il servizio Atb da più di 5 anni e il 9,3% dal 2018, spiega Atb in una nota stampa. In linea con i risultati della precedente Customer, la metà degli intervistati, il 50,6% (+ 0,4 % dal 2017), utilizza più di una linea per raggiungere la propria meta abituale.

Linea C sotto i riflettori

Nell’analisi 2018, Atb ha inoltre indagato la notorietà e il gradimento delle 16 pensiline Smart della Linea C attrezzate con  i dispositivi e servizi di connettività di ultima generazioneIl 44,6% degli intervistati dichiara di conoscere le nuove pensiline digitali e il 29% di questi di utilizzare i nuovi monitor touch per accedere alle applicazioni dedicate alle principali informazioni di servizio e turistiche: l’app Calcola percorso registra il 69,7% degli utilizzi, le Breaking news il 21,8% e l’app dedicata all’Ultimo minuto Atb il 18,3%. L’85,2% di quanti hanno utilizzato almeno una volta i nuovi dispositivi ritiene il servizio utile. Inoltre, il 41,5% degli intervistati predilige i servizi tecnologici Atb per la ricerca di informazioni su linee, abbonamenti e orari.

La frequenza dell’utilizzo del mezzo Atb rivela che il 34,8% degli intervistati (31% nel 2017) utilizza il mezzo pubblico mediamente tutti i giorni, il 30,4% solo nei giorni feriali e il 22,7% occasionalmente in settimana.

E la soddisfazione?

Il giudizio complessivo sulla qualità del servizio è positivo per il 91% degli intervistati (+ 6% rispetto al 2017) che hanno espresso un voto medio di soddisfazione pari a 7,2 (6,9 l’anno precedente). In particolare la disponibilità del servizio (copertura del territorio, posizione delle fermate, facilità di acquisto dei biglietti) è valutata con un punteggio di 7,8.  Al secondo posto il giudizio sull’informazione 7,7; a seguire l’impatto ambientale 7,4 e i rapporti con l’utenza 7,3.

Bocciato l’affollamento dei mezzi

A contribuire a raggiungere queste valutazioni positive sono: la riconoscibilità del personale (8,5), la facilità di munirsi dei biglietti e degli abbonamenti (8,1), la posizione delle fermate e dei collegamenti e il rispetto-comportamento dei verificatori dei titoli di viaggio (7,8), la facilità di trovare le informazioni sulla rete e gli orari (7,7), la copertura efficace del territorio servito, la possibilità di acquistare titoli di viaggio online, l’accessibilità dei mezzi ai diversamente abili e le informazioni alle fermate (tutte valutate 7,6). Solo l’affollamento dei mezzi si conferma al di sotto della sufficienza con un voto medio di 5,4 (5,6 nel 2017).

Mille intervistati tra i passeggeri Atb

L’indagine, realizzata dalla società Datacontact, oltre a tratteggiare il profilo del cittadino che utilizza il mezzo pubblico, misura il livello di soddisfazione dei clienti, le loro aspettative e le principali criticità verso cui orientare scelte e investimenti aziendali. In continuità con le precedenti indagini, fa presente Atb in una nota stampa, l’azienda ha seguito la direttiva regionale (Delibera n° X/2380 del 19 settembre 2014) che definisce le linee guida per lo svolgimento delle indagini di rilevazione della soddisfazione dell’utenza del trasporto pubblico, al fine di garantire uniformità e confrontabilità dei risultati (normativa europea UNI EN 13816 e UNI 11098). L’indagine è stata effettuata durante il mese di novembre 2018 su un campione di 1.100 interviste – telefoniche e face to face – rivolte ai clienti abbonati e occasionali del servizio di trasporto pubblico locale.

2019-03-08T10:52:19+00:008 Marzo 2019|Categorie: TPL|Tag: |