Volvo Buses si è aggiudicata un contratto da ben 700 autobus urbani per Bogotá in Colombia. Gli autobus opereranno all’interno di Transmilenio, il sistema BRT (Bus Rapid Transit) di Bogotá. I nuovi ordini sono i più importanti degli ultimi dieci anni per Volvo Buses in America Latina. I mezzi, tra cui spiccano 402 bi-articolati a tre casse, saranno carrozzati da Superpolo.

BRT Transmilenio

Volvo con gli operatori Fanalca/Transdev e Somos K

Le commesse per 700 autobus Volvo fanno parte di una gara pubblica a Bogotà, con la quale saranno acquistati 1.441 autobus per il sistema BRT della città, Transmilenio. Volvo ha partecipato in partnership con gli operatori Fanalca/Transdev e Somos K, che si sono aggiudicati i lotti operativi nella gara d’appalto. I 700 autobus sono basati sul telaio Volvo B340M, 298 unità articolate e 402 bi-articolate. Tutte alimentate da un motore da 12 litri e con capacità rispettivamente di 160 e 250 passeggeri. Il telaio sarà carrozzato da Superpolo in Colombia e le consegne inizieranno a marzo 2019.

Via gli Euro II ed Euro III da Bogotà

Bogotá sta sostituendo i suoi autobus Euro II ed Euro III con nuovi veicoli che soddisfano i più severi standard di emissione Euro V. La capitale colombiana sta anche espandendo la capacità del suo sistema BRT di circa il 30% grazie all’introduzione di autobus più bi-articolati. Dal 2001 Volvo ha consegnato più di 2.300 autobus urbani al sistema BRT di Bogotá. La flotta comprende anche circa 360 autobus ibridi il che rende questa flotta la più grande del Sud America in merito alle trazioni elettriche.

BRT Transmilenio

Autobus BRT Euro V per abbattere le emissioni

“Siamo molto orgogliosi e felici di avere ancora una volta il privilegio di consegnare un gran numero di autobus urbani a Bogotá, contribuendo così a migliorare la qualità dell’aria della città. La nostra soluzione, con autobus Euro V ad alta capacità estesi con filtri antiparticolato, riduce le emissioni locali di un massiccio 96% rispetto agli attuali autobus Euro II“, afferma Håkan Agnevall, Presidente di Volvo Buses. “L’offerta BRT Euro V con filtri rappresenta una soluzione collaudata che soddisfa la richiesta di una vera sostenibilità sotto tutti gli aspetti – ambientale, sociale e finanziario”. Due anni fa, 80 autobus biarticolati da 27 metri in grado di trasportare fino a 250 passeggeri sono sbarcati a Quito, in Ecuador. A fine 2016 Volvo ha annunciato il lancio dello chassis più grande del mondo: il Gran Artic 300, biarticolato, è lungo 30 metri ed è in grado di trasportare fino a 300 passeggeri.

BRT Transmilenio

BRT sudamericane, un territorio conteso con Scania

Quello delle BRT latinoamericane è una “arena” presidiata anche da Scania, che a inizio 2017 ha lanciato il suo primo bi-articolato con motore anteriore Euro VI. Naturalmente pensato non per le strade normali ma per le corsie dedicate BRT (bus rapid transit), il modello vanta 26 metri di lunghezza e fino a 250 passeggeri di capacità: come evidenziato dal product manager Scania Bus in campo Brt Rutger Hörndahl, può sostituire 125 autovetture con due passeggeri ciascuna. Per di più, l’F340 HA 8×2, questo il nome del nuovo nato, è alimentato a gas, consentendo così un’ulteriore riduzione dell’inquinamento urbano.

 

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Atac assume: al via il bando per 400 autisti

Atac Roma assumerà oltre 400 persone nel corso del 2024 per rafforzare l’organico di autiste e autisti anche in vista del Giubileo. Con questa nuova campagna di assunzioni, Atac avrà assunto, nel biennio 2023-2024, oltre 1000, tra donne e uomini, per accompagnare il rilancio del servizio di tr...

Ataf Foggia, in arrivo 46 bus a metano: 34 Iveco e 12 Otokar

Quarantasei nuovi autobus surburbani alimentati a metano per Ataf Foggia, grazie ai fondi complementati al Pnrr. Entrando nello specifico dei 46 nuovi ingressi nella flotta dell’operatore di tpl della città del Gargano, si tratta di 32 mezzi Iveco Bus e 12 Otokar. E non è finita qui, visto che...