Ieri, 12 dicembre, l’azienda di trasporti pubblici di Amsterdam Gvb e Vdl Bus & Coach hanno firmato il contratto per la consegna di 31 autobus elettrici Citea (9 autobus 12 metri e 22 articolati). L’accordo prevede un’opzione per ulteriori 69 autobus elettrici. Vdl è anche responsabile della realizzazione dell‘infrastruttura di ricarica. I 31 veicoli saranno utilizzati per il trasporto urbano di Amsterdam. Il progetto è stato realizzato grazie alla stretta collaborazione tra l’agenzia di trasporti di Amsterdam, in qualità di responsabile della concessione, il Comune di Amsterdam, Gvb e Vdl Bus & Coach. L’azienda di trasporto pubblico sostituirà l’intero parco autobus (circa 200 veicoli) con autobus a emissioni zero.

autobus elettrici citea amsterdam

Autobus elettrici Vdl nei Paesi Bassi

Dal 2020, afferma Vdl in un comunicato stampa, i Citea elettrici saranno in servizio sulle linee 15, 22 e 36, tutti con partenza e arrivo alla stazione di Sloterdijk. Essi sostituiranno parte dell’attuale flotta diesel. La serie di 31 autobus elettrici è composta da 9 Citea SLF-120 Electric e 22 Citea SLFA-180 Electric articolati. Vdl dispone già di ben 100 autobus articolati elettrici in funzione su diverse linee intorno all’aeroporto di Schiphol (anch’esso sotto l’autorità della medesima agenzia Transport Regio Amsterdam). Una flotta, quella gestita da Connexxion (gruppo Transdev) che si pregia di essere la più grande d’Europa tra quelle che adottano la ricarica rapida. Sempre nei Paesi Bassi, Vdl si è aggiudicata una gara da 55 autobus elettrici indetta da Ret Rotterdam ed ha recentemente ricevuto un ordine da 10 unità articolate da Ebs.

Ricarica rapida e nuove batterie per il Citea di Amsterdam

I Citea elettrici per Gvb sono dotati di pantografo sul tetto e della più recente tecnologia delle batterie. Una novità annunciata insieme a quella che riguarda il lancio di due nuove varianti Low Entry per la gamma Citea Electric, con una lunghezza di 12 e 12,9 metri. I primi veicoli di questo tipo sono stati ordinati dalla Tammelundin Liikenne Oy di Helsinki. I veicoli articolati saranno dotati di pacchi batterie da 288 kWh, mentre il Citea SLF-120 avrà una batteria da 216 kWh. In servizio di linea, gli autobus saranno ricaricati presso sette punti di ricarica rapida presso la stazione di Sloterdijk. Durante la notte le batterie saranno completamente ricaricate tramite 31 colonnine presso il deposito.

Una Amsterdam più pulita

Il presidente e presidente del consiglio di amministrazione di Vdl Willem van der Leegte ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi che con la consegna dei nostri autobus elettrici per il trasporto pubblico contribuiremo a ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 in città e quindi a rendere Amsterdam più pulita. Le ambizioni di Gvb di fornire un servizio elettrico sono perfettamente allineate con quelle di Vdl per dare un contributo significativo all’elettrificazione del trasporto in autobus nei Paesi Bassi“.

Gvb sostituirà l’intera flotta di 200 autobus

Alexandra van Huffelen, amministratore delegato di Gvb, ha dichiarato: “Questo è il primo passo per rendere la nostra flotta di autobus più sostenibile. In qualità di operatore del trasporto urbano, fare questo passo significa contribuire a un’aria più pulita ad Amsterdam e alla riduzione delle nostre emissioni di CO2. Nei prossimi anni sostituiremo l’intera nostra flotta di autobus, circa 200 veicoli, con autobus a zero emissioni che potremo utilizzare per trasportare i nostri passeggeri in modo comodo e pulito”.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Drivability, il progetto di social responsability di Cortina Express

Si chiama Drivability ed è il progetto di corporate social responsability di Cortina Express, la società che si occupa di servizi di mobilità con sede a Cortina d’Ampezzo nel cuore delle Dolomiti. Muoversi è sempre stato essenziale per lo sviluppo dell’umanità e oggi più che mai è un diritto come de...

Anav: «Transizione graduale verso le nuove alimentazioni»

Si è svolta oggi al Forte di Bard (Aosta), l’Assemblea annuale di Anav, Sezione Piemonte e Valle d’Aosta presieduta dalla Presidente Serena Lancione. Il Forte di Bard antica fortezza che affaccia sulla valle e ora anche centro espositivo e congressuale, ha ospitato una serie di incontri, interventi ...