A fine mese, Volvo Buses alzerà il sipario sul primo double decker per il mercato italiano: per il lancio ufficiale del 9700 DD bisognerà aspettare la due giorni di IBE Driving Experience, in Riviera. Una novità importante, che si inserisce nelle nuove strategie industriali e commerciali della casa svedese. La nostra chiacchierata con Alessandro Verdecchia, General Manager Volvo Group Italia.

A fine ottobre, in occasione dell’edizione 2023 di IBE Driving Experience, alzerete il sipario sul due piani, per la prima volta in Italia. Con il Volvo 9700 DD quali risultati puntate a raggiungere?

«Il Volvo 9700 Double Decker va ad integrare la gamma Coach 9000 ed è una novità assoluta per il nostro mercato. Il segmento dei coach DD si attesta in media sulle 50-60 unità l’anno quindi non parliamo di volumi potenziali elevati; il veicolo però è di grande impatto e con il suo design, il Volvo 9700DD, si farà notare per la sua imponenza e la sua linea accattivante. Altro punto di forza è l’estrema customizzabilità delle soluzioni a partire dalle diverse lunghezze disponibili fino alle svariate soluzioni interne. Il Volvo 9700DD è ordinabile già da oggi con consegna a metà del 2024».  

Rimanendo focalizzati sul double-decker, quali sono le novità che si celano sotto la scocca? Quale lavoro è stato apportato per migliorare i consumi?

«La nuova driveline basata sul motore 13L è uno dei punti di forza della nuova gamma Coach. Il motore particolarmente performante e dai consumi ridottissimi è da tempo utilizzato su grande scala nel mondo Volvo e questo assicura affidabilità e prestazioni ottimizzate. Al nuovo motore si accoppia l’ultima generazione del cambio I-Shit (la versione G) che da anni è un riferimento del mercato; da oggi è anche disponibile nella versione overdrive (ATO2612G) con rapporto 0,78 in 12ma marcia particolarmente adatto ad applicazioni di lunga percorrenza per un ulteriore miglioramento dei consumi. Col nuovo motore 13L raggiungiamo una potenza di 500 CV ed una coppia di 2.500 Nm che ben si adattano alla stazza del Double Decker».

Come sta andando il 2023 che sta volgendo al termine e quali sono le previsioni per il 2024 circa il mercato nostrano?

«Il mercato nel segmento Coach è stato molto attivo nel 2023 con un +30% rispetto ai primi 8 mesi del 2022 e di questo non possiamo che essere contenti; la domanda di veicoli sia nuovi che usati è stata sostenuta e non sempre è stato possibile soddisfarla. Alcuni parametri macroeconomici fanno presagire alcune ‘nubi’ per il 2024, ma penso che le attività legate al Turismo continueranno su livelli sostenuti quindi mi aspetto una ulteriore crescita del mercato nel 2024».

Non è più una novità il cambio di strategia industriale di Volvo, che ha deciso di affidarsi a MCV per la produzione di autobus elettrici e a Sunsundegui per i coach. Lato Italia, penso soprattutto dal punto di vista degli ebus, è possibile aspettarsi una vostra ‘discesa in campo’?

«I cambiamenti comunicati descrivono una nuova strategia di Volvo Buses in Europa che si allinea con quella del resto del mondo. Il cambio di strategia è sicuramente anche un’occasione per analizzare tutte le opportunità di business però, per il momento, il focus del mercato Italia rimane sul segmento Coach».

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

PRESENTAZIONE / Isuzu Novo Ultra: turismo…a corto raggio

In un comparto dominato da mezzi derivati, carrozzati e scudati, l’Isuzu, nello specifico l’Isuzu Novo Ultra, è una delle poche esecuzioni ad essere un midi sin dalla nascita. Grazie al dealer italiano della casa turca, Officine Mirandola, abbiamo avuto modo di apprezzare uno dei Classe III della ga...

Il primo Scania Touring di Michielotto Bus per FlixBus

L’azienda padovana Michielotto Bus ha scelto Scania, dando il benvenuto in flotta al primo Touring da 12,1 metri che garantirà ai passeggeri in viaggio con Flixbus elevati livelli di comfort e sicurezza. Michielotto Bus, attività nata a conduzione famigliare nel 1977 nel settore del trasporto person...

Due Scania Touring da 12 metri a due assi per Martini Bus

Squadra che vince non si cambia. Martini Bus di Massimo Fiorese ha scelto nuovamente Scania per rinnovare la propria flotta di autobus turistici. Il Grifone, tramite il concessionario Scandipadova ha infatti consegna due nuovi Touring da 12,1 metri di lunghezza e a due assi all’operatore. Qualche al...