Edison Energia e TUA (Trasporto Unico Abruzzese) annunciano la firma di un accordo della durata di un anno per la fornitura di circa tre milioni standard metri cubi di biometano per alimentare fino a duecento autobus della flotta.

TYA, con 900 autobus e 21 treni, gestisce il 70% circa dei trasporti in Abruzzo e opera con la divisione gomma per il servizio urbano e interurbano a Pescara e in altre sedi quali Chieti, Sulmona, Giulianova, L’Aquila, Teramo e Avezzano, e la divisione Ferroviaria con sede a Lanciano.

TUA sceglie il biometano (di Edison)

Il progetto del biometano interessa cento autobus che, nel corso del 2024, diventeranno duecento (l’85% della flotta dei bus CNG). La flotta opera nell’intero territorio regionale, con prevalenza a Pescara (il 29% nell’extraurbano e il 49% nell’urbano). La sede della divisione di Pescara di TUA è dotata di un impianto di rifornimento metano.

«L’accordo definito con TUA rappresenta un nuovo passo per Edison Energia, che da anni si impegna a supportare i clienti nel processo di transizione energetica attraverso l’utilizzo del biometano» Ha dichiarato Davide Macor, Direttore Mercato Business – Gas & Power Market Division di Edison Energia. «Il biometano è prodotto da impianti che utilizzano scarti agricoli o FORSU (Frazione Organica Rifiuti Solidi Urbani) ed immesso nella rete di trasporto del gas consentendone l’utilizzo nei punti di consegna scelti dai nostri Clienti. Il biometano si affianca al BioGNL (Gas Naturale Liquefatto), utilizzato nei veicoli pesanti che coprono lunghe percorrenze, e rappresenta una soluzione per ridurre le emissioni di CO2 a costi contenuti e con tecnologie mature»

«TUA è un’azienda leader nel panorama italiano nei servizi extraurbani – ha spiegato Maxmilian Di Pasquale, direttore generale di TUA – che rappresentano l’80 per cento della produzione chilometrica annua, cioè circa 25 milioni di chilometri. TUA copre il 65 per cento del trasporto pubblico locale nella regione Abruzzo. Siamo stati tra i primi a puntare convintamente sul metano, portando la flotta al 30 per cento complessivo del totale aziendale che può contare su questa tipologia di alimentazione. La sinergica collaborazione con Edison Energia rappresenta un ulteriore miglioramento per la nostra realtà i cui riflessi positivi, anche e soprattutto in termini ambientali, sono concreti e significativi».

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati