Schermata 2015-02-10 a 08.40.52
Come annunciato nei giorni scorsi, sia il Comune di Firenze che quello di Venezia hanno aggiornato le tariffe per l’accesso e per la sosta dei bus turistici e di linea nel proprio territorio. Si tratta di un adeguamento tariffario che va a gravare maggiormente sugli operatori turistici e inasprisce i già elevati ticket bus per l’accesso alla ZTL urbana. ANAV, l’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori, che rappresenta le imprese che effettuano servizio di trasporto passeggeri, ha deciso di presentare ricorso al TAR con l’obiettivo di contestare l’adozione della norma e di verificarne la legittimità di diritto e il fondamento giuridico. È una posizione decisa quella dell’Associazione che segue le perplessità già espresse in occasione dell’innalzamento tariffario per l’accesso degli autobus nella città di Firenze.

 

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Il 6 febbraio FlixBus sbarca in india

Ne avevamo dato notizia la primavera scorsa, raccontandovi come FlixBus stesse lavorando per entrare anche nel mercato indiano del trasporto persone, il secondo per volumi nei viaggi in autobus. Bene, ora ci siamo: le prime corse degli autobus verde-arancio in India partiranno il 6 febbraio. Saranno...