Schermata 2015-02-10 a 08.40.52
Come annunciato nei giorni scorsi, sia il Comune di Firenze che quello di Venezia hanno aggiornato le tariffe per l’accesso e per la sosta dei bus turistici e di linea nel proprio territorio. Si tratta di un adeguamento tariffario che va a gravare maggiormente sugli operatori turistici e inasprisce i già elevati ticket bus per l’accesso alla ZTL urbana. ANAV, l’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori, che rappresenta le imprese che effettuano servizio di trasporto passeggeri, ha deciso di presentare ricorso al TAR con l’obiettivo di contestare l’adozione della norma e di verificarne la legittimità di diritto e il fondamento giuridico. È una posizione decisa quella dell’Associazione che segue le perplessità già espresse in occasione dell’innalzamento tariffario per l’accesso degli autobus nella città di Firenze.

 

In primo piano

Rampini, Eltron e Hydron: quando il midibus (sostenibile) è flessibile

Una gamma da 8 metri, declinata nelle due tecnologie che stanno rivoluzionando il comparto del trasporto persone: Eltron e Hydron sono, rispettivamente, la risposta di Rampini alle sfide poste della transizione energetica in elettrico e a idrogeno.  Il costruttore italiano, da Passignano sul Tr...

Articoli correlati

Due Scania Touring da 12 metri a due assi per Martini Bus

Squadra che vince non si cambia. Martini Bus di Massimo Fiorese ha scelto nuovamente Scania per rinnovare la propria flotta di autobus turistici. Il Grifone, tramite il concessionario Scandipadova ha infatti consegna due nuovi Touring da 12,1 metri di lunghezza e a due assi all’operatore. Qualche al...

Volvo Buses consegna il suo primo double-decker in Italia

Una consegna speciale, unica: Volvo Buses ha consegnato il suo primo coach a due piani di sempre in Italia. Si tratta del modello 9700 DD che il costruttore svedese ha finalmente messo a portafoglio anche per il mercato nostrano. Il Classe III è stato consegnato a Ba-Spi Srl, storica ditta di Firenz...