Dopo l’aggiudicazione per la fornitura di veicoli elettrici a Buzau, in Romania, Temsa ha vinto anche la gara per la concessionaria Anadolu Automobil Rom tenutasi ad Arad.

Temsa, veicoli elettrici per la Romania

Temsa aveva già recentemente consegnato 4 autobus elettrici modello Avenue Electron alla città di Buzau, in Romania. Ora l’azienda continua a rafforzare la sua presenza sul mercato europeo con le nuove conquiste di gara. Temsa si è infatti aggiudicata, vincendo su concorrenti globali, la gara per la fornitura di veicoli elettrici indetta dalla città rumena di Arad. La concessionaria Anadolu Automobil Rom riceverà, secondo l’accordo, un totale di 10 e-bus. Si tratterà, nello specifico, di 5 MD9 electriCity da 9 metri e 5 veicoli del modello Avenue Electron da 12 metri. Entro il 2022, Temsa consegnerà in totale alla città 14 veicoli elettrici.

Personalizzati in linea con la strategia di trasporto della città di Arad, caratterizzata da un tessuto urbano storico, gli e-bus di Temsa saranno utilizzati per il tpl. I veicoli forniranno un contributo significativo al trasporto ecologico, configurandosi come mezzi di trasporto accessibili, sicuri e compatibili con le normative UE. Gli autobus sono dotati di un’elevata capacità di passeggeri, apparecchiature di infomobilità integrate, e una funzione di rigenerazione programmabile, che consente al veicolo di generare elettricità durante il viaggio.

Il commento sulla gara

Tolga Kaan Doğancıoğlu, CEO di Temsa, ha sottolineato come l’azienda stia diventando un punto di riferimento sul mercato europeo per quanto riguarda i veicoli elettrici. “Continuiamo i nostri sforzi per rafforzare rapidamente la nostra posizione nei mercati esteri, in particolare in Europa, con i nostri partner. Abbiamo iniziato questo viaggio con l’obiettivo di contribuire al futuro dei trasporti e della sostenibilità del nostro mondo. In questo senso, la Romania è un mercato piuttosto prezioso per noi. Il nostro primo accesso sul mercato è stato con la gara che abbiamo vinto a Buzau negli ultimi mesi. Stiamo rafforzando la nostra posizione nella regione aumentando il numero di veicoli attraverso il nostro nuovo accordo. Riteniamo che la flotta di 14 veicoli elettrici che consegneremo costituirà un esempio per la visione “Smart Cities”, con una struttura economica, confortevole, sicura e rispettosa dell’ambiente e al tempo stesso al passo con l’architettura della città.”

Articoli correlati

Karsan va alla conquista del Sud-Est asiatico

In occasione del vertice Business20 tenutosi a Bali nel 2022, Karsan ha firmato un accordo per la trasformazione dei minibus e degli autobus elettrici in Indonesia. Il costruttore turco ha infatti siglato un memorandum di cooperazione con Schacmindo, azienda indonesiana del Gruppo Credo, per sostene...

Consip, i pretendenti al titolo “elettrico”

Consip ha reso pubbliche le offerte presentate gara per la fornitura di 1.000 autobus ad alimentazione elettrica con tecnologia di ricarica plug-in e pantografo, per un valore totale di oltre 660 milioni di euro L’iniziativa consentirà alle Pubbliche Amministr...

I 12 metri degli Irizar ie bus per Cracovia. Dal 2023

Dall’anno venturo per le strade di Cracovia circoleranno gli autobus elettrici di Irizar e-mobility, grazie al contratto firmato con l’operatore MPK Krakow, che prevede la fornitura di quattro autobus cento per cento elettrici a zero emissioni (con la possibilità di fornirne ulteriori tr...