Lo Scania Interlink Ld ibrido molla gli ormeggi al Busworld. La casa svedese ha approfittato della ribalta belga per presentare al pubblico un mezzo che mira a portare la sostenibilità anche fuori dai centri urbani, in grado di abbattere le emissioni di Co2 (quanto l’endotermico è alimentato a biodiesel o Hvo) fino al 90 per cento.

scania interlink ld ibrido

Scania porta la sostenibilità nel Classe II

Che Scania stia puntando sull'”esportazione” delle trazioni alternative alle tratte interurbane non è una novità. Qualche settimana fa Asf Como (gruppo Arriva) ha presentato il suo Scania Citywide ibrido pronto ad essere impiegato sulla tratta Lecco – Como. Prima c’era stata l’incursione nel gas: un anno fa lo Scania Interlink Ld Cng venne premiato col Sustainable Bus Award 2017. A dodici mesi di distanza, il modello si fa l’upgrade all’ibrido, imboccando in maniera ancora più decisa il percorso verso la transizione a forme di trazione rispettose dell’ambiente. Il Classe II sostenibile è insomma terra di conquista: sempre al Busworld 2017, Iveco ha presentato il suo Crossway Le Natural Power, primo caso di low-entry interurbano a gas, premiato col Sustainable Bus Award 2018.

Scania Interlink Ld ibrido completa il portfolio

Al cospetto della platea di Courtai è stato svelato lo Scania Interlink Ld ibrido nella versione da 13,2 metri e 2 assali con 55 posti a sedere, sollevatore per sedie a rotelle e omologato anche per il trasporto di passeggeri in piedi. «Rispetto ad altri autobus per tipologie di trasporto simili, spesso a pianale ribassato, il modello Scania Interlink LD offre un maggiore comfort ai passeggeri, grazie al pianale rialzato», ha sottolineato Karolina Wennerblom, Director, Product Management and Presales, Buses & Coaches, cha ha aggiunto: «Con l’introduzione della tecnologia ibrida, Scania offre ora tutte le alternative possibili per il trasporto suburbano e interurbano. Infatti, in determinate tratte con fermate frequenti, gli autobus ibridi rappresentano la scelta ideale in termini di riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni di anidride carbonica».

Una gamma flessibile

Scania Interlink LD è una gamma di autobus estremamente versatile, con possibilità di scelta di 2 o 3 assali, lunghezza da 12 a 15 metri e fino a 71 posti a sedere. Prodotto in Finlandia, l’autobus è disponibile a gasolio, biodiesel, HVO, gas naturale compresso/CBG, etanolo e ora anche ibrido. La trasmissione ibrida comprende anche il motore Scania da 9 litri e 320 CV, che può funzionare fino al 100% a biodiesel e HVO.

Ibrido, ottimo per le tratte suburbane

Il bus elettrificato è destinato in primo luogo al trasporto suburbano ed interurbano dalle periferie ai centri storici, per sfruttare al massimo tutta l’energia e il potenziale risparmio garantito dall’elettrificazione. Inoltre, alla luce delle maggiori percorrenze annuali per questi tipi di servizi, gli autobus ibridi sono preferibili rispetto a quelli elettrici a batteria, che richiedono ulteriori infrastrutture per la ricarica. Gli operatori possono quindi incrementare l’economia operativa totale, riducendo allo stesso tempo il proprio impatto sull’ambiente. Infatti, la combinazione ibrido – biodiesel o HVO può ridurre le emissioni di CO2 fino al 90%.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati