Il futuro del trasporto pubblico di massa, oggi. Questo il claim di Optibus, piattaforma di intelligenza artificiale cloud-native nata a Tel Aviv nel 2014 – e ora utilizzata in oltre mille città in Europa, America (del Sud e del Nord, dove ha appena acquisito Trillium), Asia e Africa – che vuole rivoluzionare il trasporto pubblico di massa. Come? Presto detto: sfruttando l’IA, algoritmi e il cloud computing distribuito, vuole rendere il trasporti più smart, efficaci ed efficienti, agevolando la libertà di movimento e la creazione di città sostenibili. Proprio grazie, in primis, a una mobilità davvero sostenibile.

Insomma, chiara è la vocazione di Optibus, così come la portata di innovazione dirompente che porta sul mercato e le opportunità che mette a disposizione degli operatori del tpl, accompagnandoli per mano, passo dopo passo, nella transizione al digitale. Ecco, Optibus è un agente di cambiamento che supporta le società in questo tanto delicato quanto necessario passaggio. Il software supporta le aziende dalla pianificazione alla programmazione, fino alla vestizione e al calcolo automatico delle competenze. Il tutto con il fine ultimo di ridurre i costi, ma aumentare parallelamente la qualità del servizio e la soddisfazione degli utenti.

I vantaggi offerti da Optibus

  • Flessibilità: il prodotto, flessibile e modulare, soddisfa le esigenze delle piccole, medie e grandi aziende.
  • Integrazione: i prodotti Optibus possono integrarsi con le soluzioni preesistenti.
  • End-to-end: dalla pianificazione al calcolo delle competenze, da urbano a extra-urbano: permette di gestire il servizio su un’unica piattaforma software end-to-end.
  • Usabilità: l’interfaccia è fortemente intuitiva e, come soluzione cloud native, è facilmente accessibile e subito operativa.
  • Velocità: la piattaforma pianifica più scenari in pochi minuti, permettendo di confrontarli e scegliere la soluzione più adeguata alle esigenze aziendali.
  • Potenza: si gestiscono facilmente ambienti complessi urbani ed extra-rurbani, compresi i veicoli elettrici.
  • Visione e capacità di sviluppo: ottimizzatore del programma di esercizio, adattamento delle frequenze sulla base di dati reali di domanda, On-Time-Performance e molto altro

Dicono di Optibus

La realtà israeliana fondata da Amos Haggiag e Eitan Yanovsky è sempre più internazionale, con undici sedi in tutto il mondo, e può vantare già diverse referenze (positive!) nel nostro Paese, venendo scelta da Arriva Italia e Atap per compiere il grande passo della transizione digitale e gestire in modo efficiente le flotte di mezzi e il personale. Ma Optibus ha stretto una partnership anche con un utility leader come Enel X per la creazione di una soluzione end-to-end per la gestione degli autobus elettrici, mettendo insieme la robusta infrastruttura di Enel X con il software di pianificazione e programmazione Electric Vehicle (EV) di Optibus.
Dallo Stivale a quella lingua di terra che è il Cile: la capitale, Santiago del Cile, o meglio Metbus (il più grande operatore di trasporto pubblico del Paese) è stata la millesima città a scegliere il software cloud-native.
Chi sarà la prossima?

Optibus platform, maps

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Hycity, il nuovo autobus a idrogeno di Safra

Nonostante l’assenza fisica negli spazi dello stand Safra all’European Mobility Expo di Parigi, la novità portata all’EuMo dal costruttore francese si è ritagliata uno spazio importante nella tre giorni dedicata al comparto dei trasporti e della mobilità. Già, perché Safra ha presentato ufficialment...