facebookimage

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

Spett.le Redazione di Autobusweb.com,

di seguito la risposta di FlixBus Italia alla lettera aperta della passeggera Eva Teresi, pubblicata il giorno 23/02/2016 sulla vostra testata

Ciò che è avvenuto sabato scorso è oggetto di approfondite indagini da parte di FlixBus, nonché del gestore dell’autobus e delle autorità competenti. Tutto sarà presto molto più chiaro. Nel frattempo, abbiamo raccolto elementi che evidenziano come, pur nell’imprevedibilità dell’evento, tutto sia stato gestito con diligenza: l’autista e la sua azienda hanno approntato ogni misura idonea ad affrontare l’incidente, a limitare i danni soprattutto all’incolumità dei passeggeri. In occasione dell’evento era presente personale formato, su un mezzo nuovissimo, dotato di tutti i sistemi di sicurezza, nonché del segnale GPS, che ha rilevato la posizione del mezzo fino allo spegnimento dello stesso, così offrendo utili elementi. I passeggeri, una volta messi in totale sicurezza, sono stati assistiti fino alla fine del loro viaggio, avendo potuto proseguire il tragitto su un autobus sostitutivo messo subito a loro disposizione.Per quanto riguarda le azioni future, siamo in quotidiano contatto con i nostri consumatori al fine di apprestare ogni misura che sia prevista dalla legge e dal nostro contratto.

FlixBus Italia

 

Per chi si fosse perso qualche passaggio della vicenda di seguito trova l’articolo del 20 febbraio, in cui si dà notizia dell’incendio dell’autobus e, di seguito, la lettera, a cui Flixbus ha risposto, di un passeggero che era a bordo dell’autobus andato in fiamme.

20-febbraio 2015

Un Setra S515 hd della Flixbus e di proprietà della Sulga autoservizi ha preso fuoco questa mattina nel modenese. L’autobus, immatricolato il 15 dicembre scorso e impegnato sulla tratta Napoli-Milano, trasportava una ventina di passeggeri, tutti incolumi così come l’autista. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l’autista, intorno alle 7 del mattino, abbia sentito un ‘colpo’ nella parte posteriore dell’autobus e abbia accostato prontamente facendo scendere tutti i passeggeri nei pressi di stradello Tiepido, poco fuori dall’abitato di San Damaso. Una decisione corretta, dato che l’autobus di lì a poco ha preso fuoco, finendo per essere avvolto e divorato dalle fiamme. I pompieri hanno domato l’incendio, che tuttavia ha devastato il mezzo. Tutti i bagagli dei passeggeri sono andati persi nel rogo.

 

23-febbraio 2015

Vorrei rettificare la notizia da voi fornita in merito all’incendio divampato all’autobus Flixbus che percorreva la tratta Milano Napoli. Ero a bordo. L’autobus ha dato segni di guasto già alle 6:05 ma l’autista non ha prontamente accostato. Mirava ad arrivare alla prima sosta prevista a Modena ed ha proseguito ancora 15 minuti con l’autobus in avaria mettendo a rischio la vita di 20 persone. Tra l’altro sono andati a fuoco tutti i bagagli a causa delle tempistiche. E ancora, gli autisti sono scesi ed io ed un altro signore, in chiara difficoltà, siamo stati lasciati soli a bordo. Nessuno ha evacuato il veicolo. Gli autisti, alla “schettino maniera”, hanno aperto le porte e sono scesi. Certo, i due autisti sono scesi lasciando le persone sull’autobus ma con l’intento di spegnere l’incendio con un estintore.

Eva Teresi

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Articoli correlati