Flixbus lancia FlixSafety Concept. Sulla sicurezza non si scherza

In occasione della Settimana mondiale della sicurezza stradale, FlixBus lancia il FlixSafety Concept. Anche se i bus sono già il mezzo di trasporto su strada più sicuro, il team della sicurezza di FlixBus, insieme ai propri partner, ha sviluppato un programma che supera gli standard previsti dalle norme europee.

FlixSafety Concept

FlixSafety concept, la sicurezza al centro

In occasione della settimana mondiale della sicurezza stradale, indetta dalle Nazioni Unite da oggi fino al 12 maggio, FlixBus presenta il suo FlixSafety Concept. Sviluppato in oltre sei anni da un team interno dedicato alla sicurezza su strada, il FlixSafety Concept è un modello per gli autisti, i passeggeri e la sicurezza complessiva del viaggio in bus che supera gli standard stabiliti dalle norme definite dall’Unione Europea, prevedendo il doppio conducente sulle linee notturne, controlli di sicurezza a sorpresa effettuati da terze parti, la formazione continua per i conducenti attraverso la piattaforma FlixUni.

Sei anni di FlixSafety Concept

«L’obiettivo di FlixBus è garantire a tutti la possibilità di viaggiare per scoprire il mondo, ma la nostra priorità è assicurare la massima sicurezza sia ai nostri passeggeri sia ai nostri autisti» dice André Schwämmlein, fondatore e CEO di FlixMobility. «In occasione della settimana mondiale della sicurezza sulla strada, vogliamo condividere il nostro modello di FlixSafety che abbiamo avviato ormai sei anni fa. In FlixBus ci impegniamo non solo per soddisfare i requisiti stabiliti dalle norme dell’Unione Europea, ma per alzare l’asticella dei nostri standard, soprattutto di quelli di sicurezza, il più possibile».

Programma di formazione e piattaforma FlixUni

Uno dei primi passi verso la massima sicurezza è assicurare la migliore preparazione degli autisti. FlixBus organizza specifici corsi, pensati anche per i formatori, nel corso dei quali viene, fra le altre cose, testata la conoscenza delle procedure sulla sicurezza in strada e vengono simulate, con dei professionisti, delle situazioni reali nelle quali testare la capacità di guida e frenata in diverse condizioni dell’asfalto, dalle strade ghiacciate allo stop-and-go nel traffico.

Oltre alla formazione in presenza, tutti gli oltre 7.000 autisti di FlixBus hanno accesso alla piattaforma FlixUni – sviluppata in-house e disponibile sia su web sia su app – che fornisce contenuti per il continuo aggiornamento degli autisti sulle informazioni riguardanti la sicurezza dei passeggeri e in strada.

I tempi di guida e di riposo degli autisti dei bus sono regolamentati dalla legge con l’obiettivo di garantire sempre la massima concentrazione di chi è alla guida. Con la tecnologia GPS, FlixBus è in grado di monitorare i tempi di viaggio e di pausa lungo le singole tratte. Inoltre, ogni autista è dotato di una carta di identificazione in modo da monitorare il tempo trascorso alla guida e segnalare, in caso di mancato rispetto degli standard, le infrazioni.

La presenza del doppio conducente sulle corse notturne, invece, è stata pensata e sviluppata come una sicurezza maggiore sia per i passeggeri sia per gli autisti ai quali è garantito sempre il necessario tempo di riposo.

I controlli sugli autisti Flixbus? A sorpresa

In aggiunta ai controlli di sicurezza gestiti dal team FlixBus Safety, fa sapere Flixbus, organizzazioni terze specializzate nel settore, in collaborazione con FlixBus in tutta Europa, operano controlli di sicurezza a sorpresa al momento della partenza dei mezzi per verificare l’osservanza degli alti standard previsti da FlixBus. Questi controlli a sorpresa vengono svolti circa 500 volte al mese in Germania e 1.300 volte negli altri Paesi in cui opera FlixBus.

Durante queste operazioni a sorpresa le terze parti, insieme allo staff FlixBus, verificano le condizioni dei veicoli attraverso il controllo delle luci, del parabrezza e degli specchietti così come la presenza negli appositi spazi di kit di pronto soccorso, estintori e martelli di emergenza. Si verifica, inoltre, che le uscite di emergenza siano ben segnalate. Lo staff FlixBus raccoglie le informazioni relative a ogni controllo effettuato attraverso una app che tiene traccia e monitora i dati per garantire che nessuna vulnerabilità rilevante in tema di sicurezza rimanga scoperta.

2019-05-24T15:51:42+00:007 Maggio 2019|Categorie: TURISMO|Tag: |