Trentadue autobus a idrogeno su cento, in Europa, parlano portoghese e sono targati CaetanoBus. Il costruttore, infatti, ha una quota di mercato del 32% e in occasione del Busworld di Bruxelles ha presentato l’ultima generazione dell’H2.CityGold, forte della rinnovata Toyota Fuel Cell Stack

Nella prima metà del 2023, CaetanoBus ha fatto segnaRe una quota di mercato del 32% con autobus a H2 Consegnati in Germania, Francia, Spagna e Portogallo. La casa ha recentemente stipulato contratti con importanti operatori di trasporto europei, firmando il più grande accordo quadro mai stipulato prima per FCEV con Deutsche Bahn in Germania, oltre un accordo quadro per Strasburgo in Francia, contratti di fornitura per EMT Madrid in Spagna, Bolzano in Italia, Cascais in Portogallo e, più recentemente, Leverkusen, sempre in Germania.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Idrogeno per il tpl, il position paper di Asstra e H2IT

Duecentosei. È questo il numero di autobus alimentati a idrogeno circolanti in Europa a fine 2022. Un numero che è salito nel corso del 2023, a dimostrazione di come l’H2, oltre alle batterie che alimentano e spingono gli e-bus, sia una delle trazioni alternative per affrontare la sfida della ...