Il costruttore turco Bozankaya ha presentato oggi al Busworld Turchia la sua nuova generazione di e-bus, che porta la firma dell’ingegneria Bozankaya dalla progettazione alla produzione, come sottolinea l’azienda.

L’autobus sarà disponibile con lunghezze di 10, 12, 18 e 25 metri. Prima di questo, Bozankaya ha lanciato nel 2017 la gamma di e-bus Sileo, anche in versione articolata. È stato venduto anche in Europa, in particolare a Bonn, in Germania.

Bozankaya presenta inoltre a Istanbul un sistema di ricarica che fornisce fino a 360 kW di energia elettrica.

Il nuovo autobus elettrico di Bozankaya al Busworld Turkey

Durante la conferenza stampa tenutasi nell’ambito della fiera, il vicepresidente di Bozankaya Tufan Özkan (CCO) e Emrah Dal (CTO) hanno informato i giornalisti sull’autobus di nuova generazione di Bozankaya e sui progetti dell’azienda.

Özkan ha sottolineato che la crisi climatica richiede un’azione sia a livello individuale che sociale, affermando: “In Bozankaya, abbiamo agito con questa consapevolezza dal 1989, producendo veicoli per i sistemi di trasporto pubblico per quasi 35 anni. Contribuendo alla riduzione dell’impronta di carbonio, produciamo veicoli moderni, tecnologici, confortevoli e silenziosi per le città, dando forma alla mobilità del futuro”.

Emrah Dal ha sottolineato che il percorso di Bozankaya è iniziato con la produzione di componenti per sistemi di trasporto a Salzgitter, in Germania, da parte di Murat Bozankaya, ed è proseguito con la fabbrica fondata ad Ankara nel 2003: “Il nostro stabilimento di Ankara inizialmente produceva carrozzerie e sottotelai per autobus. Grazie alla decisione e all’investimento effettuati, nonché agli studi di ricerca e sviluppo condotti nel 2010, nel 2014 abbiamo prodotto il nostro primo autobus e filobus elettrico. Siamo stati così la prima azienda in Turchia a produrre un autobus elettrico per il trasporto pubblico. Attualmente, gli autobus e i filobus elettrici sono utilizzati per il trasporto pubblico in 10 città del nostro Paese, e in 9 di queste città i veicoli appartengono alla nostra azienda. Il 2015 è stato un anno importante per noi: abbiamo ampliato la nostra capacità produttiva con uno stabilimento di 100.000 metri quadrati. Nello stesso anno abbiamo ricevuto il titolo di “Azienda dell’anno in Europa” e il titolo di centro di ricerca e sviluppo”.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Idrogeno per il tpl, il position paper di Asstra e H2IT

Duecentosei. È questo il numero di autobus alimentati a idrogeno circolanti in Europa a fine 2022. Un numero che è salito nel corso del 2023, a dimostrazione di come l’H2, oltre alle batterie che alimentano e spingono gli e-bus, sia una delle trazioni alternative per affrontare la sfida della ...