Nuovi ordini di autobus elettrici per BYD. Il costruttore ha infatti stretto un accordo con l’operatore di trasporto tedesco Deutsche Bahn per l’eBus da 12 metri di ultima generazione. In partnership con ADL ha poi ricevuto un ordine per 22 BYD ADL Enviro200EV a un piano per la città di Glasgow, in Scozia.

Gli autobus elettrici di BYD per la Germania

5 autobus elettrici BYD da 12 metri, full electric a zero emissioni, entreranno in servizio a Ettlingen per la Deutsche Bahn Regio Bus già entro la fine del 2021. Per BYD si tratta della seconda consegna in Germania: 22 veicoli erano già stati consegnati nell’ottobre 2020 agli operatori di trasporto pubblico (PTO) a Gelsenkirchen e Bochum.

Si tratta anche del primo ordine per il modello eBus da 12 metri a pianale ribassato di ultima generazione. Lanciato a Busworld nel 2019, il veicolo è stato aggiornato con un nuovo sistema di condizionamento d’aria, un controller “6 in 1” che integra i componenti elettronici principali del veicolo, una maggiore capacità della batteria e il sistema di monitoraggio FleetLink per la gestione della flotta. Dal punto di vista del design degli interni e degli esterni, BYD conferma il concetto “Home from Home” che combina un’estetica visiva dinamica con la sicurezza e comfort a bordo.

Questo importante ordine è indicativo della fiducia che Deutsche Bahn ripone nel nostro prodotto di 12 metri più venduto e di ultima generazione“, ha affermato Isbrand Ho, AD di BYD Europe.

Grazie alle partnership siglate con sempre più operatori di trasporti in diverse città della Germania, il marchio BYD entra così ufficialmente nel mercato tedesco degli autobus.

22 BYD ADL Enviro200EV per la rete di Glasgow

Anche la partnership per autobus elettrici tra Alexander Dennis Limited (ADL) e BYD UK ha acquisito un ordine da First Bus, operatore di trasporti scozzese, per 22 BYD ADL Enviro200EV a un piano.

Gli autobus, cofinanziati dal governo scozzese attraverso lo Scottish Ultra-Low Emission Bus Scheme, saranno consegnati a Glasgow in tempo per la conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite COP26, prima dell’ulteriore elettrificazione della flotta di First Bus in città. Per l’operatore si tratta di un passo importante: sette mesi fa aveva annunciato l’impegno a non acquistare autobus diesel dopo il 2022 e ad operare con una flotta a emissioni zero entro il 2035.

Utilizzando la tecnologia di trasmissione elettrica a batteria di BYD, ADL assemblerà gli autobus nella sua fabbrica di Falkirk, assicurando così un investimento per l’economia locale.

I nuovi veicoli elettrici BYD ADL saranno lunghi 11,6 metri e potranno ospitare fino a 40 passeggeri. Le infrastrutture di ricarica sono già state installate presso il deposito First Bus Caledonia di Glasgow.

Andrew Jarvis, AD di First Bus in Scozia, ha dichiarato: “Siamo lieti di aver ricevuto questo finanziamento. Un’aria più pulita è di vitale importanza per tutti noi nella società e siamo determinati a fare la nostra parte nelle comunità che serviamo. Nel gennaio dello scorso anno, abbiamo lanciato i primi autobus elettrici della città su una linea di autobus commerciali dagli anni ’60 e siamo orgogliosi di poter ora costruire su questo con altri 22 veicoli completamente elettrici, che sostituiranno gli autobus più vecchi della nostra flotta per migliorare ulteriormente qualità dell’aria nella città di Glasgow. Abbiamo aperto la strada con gli operatori di autobus di Glasgow come partner chiave del Consiglio comunale di Glasgow per il primo lancio di LEZ nel paese e abbiamo piani ambiziosi per accelerare questo processo e recuperare il tempo perso a causa della pandemia“.

Paul Davies, Presidente e AD di ADL, ha dichiarato: “La COP26 rappresenterà una vetrina dell’impegno della Gran Bretagna nella lotta ai cambiamenti climatici, ei nuovi autobus elettrici di First saranno una testimonianza dell’iniziativa presa dal gruppo dei trasporti per ottenere una flotta a emissioni zero da parte di 2035. Costruiti in Scozia, questi autobus elettrici per Glasgow mantengono gli investimenti del governo scozzese nel paese per massimizzare i benefici per le nostre comunità, sostenendo posti di lavoro e sviluppando competenze nella tecnologia dei veicoli puliti“.

Frank Thorpe, AD di BYD UK, ha aggiunto: “Ancora una volta abbiamo un operatore di alto profilo in una grande città britannica che si impegna fermamente per l’eMobility. Con la tecnologia delle batterie BYD al centro di questi veicoli, First Bus può aspettarsi un funzionamento pulito, affidabile ed efficiente per gli anni a venire. Naturalmente, siamo entusiasti della prospettiva che i nostri veicoli siano al centro della scena durante la COP26 “, ha detto,” anche se i veri vincitori saranno gli abitanti di Glasgow che trarranno vantaggio da un nuovo modo di viaggiare nella loro grande città – un modo veramente sostenibile, oltre che estremamente sicuro e confortevole.

In primo piano

Articoli correlati

Volvo Buses, ordine per 36 autobus ibridi a Berna

L'operatore di trasporto pubblico di Berna BERNMOBIL ha ordinato a Volvo Buses 36 autobus ibridi a ricarica automatica articolati e singoli. Si tratta dell'ordine più grande del suo genere per Volvo Buses in Svizzera. Gli autobus, del modello Volvo 7900 S-Charge, saranno consegnati da gennaio a giug...

Doppia consegna di eCitaro G ad Amburgo

70 autobus eCitaro G sono in consegna alla città di Amburgo, per le compagnie di trasporto Hamburger Hochbahn AG e Verkehrsbetriebe Hamburg-Holstein GmbH (VHH). Mercedes ha consegnato contemporaneamente due dei veicoli, articolati e completamente elettrici, che sono già attivi in città.