Il sottopasso è troppo basso, l’Irizar ci rimane incastrato. Brutta disavventura per l’autobus di un’azienda croata, con a bordo una scolaresca in gita in Italia. Nessun ferito dei 40 passeggeri a bordo. Il fatto, accaduto a Montebelluna in provincia di Treviso, è riportato dal Corriere del Veneto (da cui proviene anche la foto).

autobus incastrato

L’autobus incastrato sotto il ponte

L’incidente è avvenuto intorno a mezzogiorno di venerdì. Evidentemente l’autista non ha prestato attenzione ai cartelli che mostravano l’altezza del sottopasso, o ha fatto male i conti con la stazza del proprio veicolo, un autobus Irizar su telaio Scania. Di conseguenza ha iniziato l’attraversamento del sottopasso, dal quale però non è riuscito ad uscire, rimanendo bloccato e creando una lunga coda di veicoli impossibilitati a proseguire. A bordo c’erano 32 ragazzi e otto accompagnatori, che sono stati fatti scendere. I vigili del fuoco hanno sgonfiato le gomme del mezzo e l’hanno poi trainato fuori dal sottopassaggio. Il traffico ha ripreso il suo flusso normale non prima delle 14.

Il precedente: Flixbus… cabriolet

L’incidente avvenuto venerdì in Veneto riporta alla mente quanto accaduto a un autobus Flixbus in Germania nel dicembre dell’anno scorso. Il veicolo, un Neoplan due piani che stava passando sotto il ponte della Klärwerkstrasse a Spandau, nel quadrante occidentale dell’area urbana di Berlino, è uscito dal tratto senza il tetto, rimasto appeso al ponte alto 3,4 metri. Questo il messaggio postato su twitter dalla Polizei Berlin«L’altezza massima di 3,4 metri sotto il ponte della Klärwerkstrasse a Spandau è quella vigente. Senza eccezioni». Anche in questo caso, nessun ferito. L’autobus aveva a bordo il solo conducente, uscito illeso.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Il 6 febbraio FlixBus sbarca in india

Ne avevamo dato notizia la primavera scorsa, raccontandovi come FlixBus stesse lavorando per entrare anche nel mercato indiano del trasporto persone, il secondo per volumi nei viaggi in autobus. Bene, ora ci siamo: le prime corse degli autobus verde-arancio in India partiranno il 6 febbraio. Saranno...