Atm e gli autobus elettrici: la gara va a Solaris

Atm parla polacco anche, e per la prima volta, in veste elettrica. La gara milanese per un massimale di 25 autobus elettrici per il trasporto pubblico meneghino è stata aggiudicata a Solaris, che aveva presentato offerta sfidando Irizar. Si tratta della prima gara volta al reclutamento di autobus elettrici per il tpl in quel di Milano, che così si inserisce sulla scia del Piemonte e di Bergamo, associandosi a quest’ultima per quanto riguarda la comune provenienza dei veicoli che scenderanno in strada.

autobus elettrico solaris urbino

La prima di Irizar

La notizia è dell’ultima ora. A febbraio si è saputo che erano state solo due le buste presentate in occasione del tender di Atm. Quella di Solaris e quella di Irizar (con qualche complicanza burocratica). Ha stupito la partecipazione del costruttore basco e l’assenza di Byd, che si era aggiudicata la gara del Piemonte per 19 elettrici (16 a Torino e 3 a Novara), a cui se ne sono poi aggiunti altri quattro. Gli addetti ai lavori avrebbero scommesso su una sfida sino-polacca tra Byd e Solaris. L’azienda asiatica, infatti, è presente a Milano da qualche anno con due autobus elettrici. La flotta “pulita” del capoluogo lombardo è completata da due autobus a idrogeno di Mercedes. Per Irizar è una prima assoluta in Italia per una gara di questo tipo, mentre Solaris ha dimostrato, in più situazioni, di puntare in maniera importante sul nostro paese.

Dodici metri elettrici per il tpl

La tipologia di autobus elettrici per il trasporto pubblico è analoga a quella prevista dal bando di Atb Bergamo, che aveva visto la consegna di un’unica busta: quella di Solaris. Nella città orobica l’obiettivo è la messa in servizio della linea C full electric, percorsa da dodici veicoli a impatto zero Solaris 12 Electric con motore Zf ai mozzi. Anche a Milano il tender prevede autobus urbani da 12 metri a pianale integralmente ribassato.

 

 

2018-11-23T14:35:24+01:0015 Giugno 2017|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: , , |