24 metri di filobus Van Hool – Kiepe a Genova, per tre giorni. Il test Amt

Un 24 metri per le strade di Genova. In prestito dalla cittadina austriaca di Linz. Questa mattina è stata inaugurata a Genova la tre giorni di sperimentazione di Amt che ha come suo oggetto un filobus Van Hool Exquicity a tre casse, per ben 24 metri di lunghezza e 180 passeggeri di capacità (200 nell’allestimento con maggiore capienza).

filobus Van Hool

Un Van Hool Equicity a Genova

Il Van Hool Equicity presentato a Genova è un veicolo full electric, grazie al sistema Imc (fornito da Kiepe Electric) che ne permette la marcia a zero emissioni. L’autonomia senza connessione con il bifilare può arrivare a circa 7 chilometri. Il veicolo è equipaggiato, secondo la scelta del cliente austriaco, con una batteria da 26 kWh: qualora fosse montata la batteria da 45 kWh che costituisce l’opzione più percorsa per i filobus Imc, l’autonomia senza rete aerea sarebbe maggiore.

genova filobus 24 metri amt

Una prima italiana per il filobus 24 metri

Si tratta della prima sperimentazione nazionale per un mezzo di queste dimensioni, visto che la misura non è ancora omologata in Italia, diversamente da quanto accade nel resto d’Europa. Le speranze che anche in Italia possano essere omologati veicoli oltre i 18,75 metri (ad oggi il limite consentito) sono affidate a un emendamento al nuovo codice della strada, che, qualora approvato, potrebbe diventare legge a fine giugno. I risultati di questa sperimentazione, fa sapere Amt, verranno resi disponibili al ministero per eventuali variazioni.

Nel frattempo, hanno iniziato a circolare i primi scatti del Solaris Trollino da 24 metri: il costruttore polacco si aggiungerà presto a Van Hool ed Hess nella famiglia dei costruttori a fornire filobus a tre casse.

CLICCA PER L’ARTICOLO
24 metri, quando il filobus si fa maxi. Il punto in Europa

Una sperimentazione per il futuro assetto del tpl di Genova

La sperimentazione, che durerà dal 6 al 9 maggio, non è legata alle possibilità di utilizzo del veicolo sull’attuale unica linea filoviaria di Genova. Bensì, che illustra l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami, «questa tipologia di veicolo può essere di nostri interesse per la riorganizzazione della rete Amt in base al sistema per quattro assi di forza previsto dal Pums e per il quale abbiamo fatto richiesta dei finanziamenti al ministero».

 

2019-05-24T15:49:59+00:006 Maggio 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: , , , |