Zf per la mobilità del futuro. Senza dimenticare le origini: al Busworld il nuovo Ecolife

Sistemi di trazione elettrica per tutte le categorie di veicoli (dall’e-bike all’autobus articolato). Tecnologie per trasporti pubblici smart e connessi. Sensori e centrali per la guida automatizzata. E, dulcis in fundo, l’Ecolife di nuova generazione. Sono le frecce all’arco di Zf, che in occasione del Busworld presenterà la propria offerta improntata alla mobilità del futuro.

Zf e l’elettrico

Congestione, mancanza di parcheggi e divieti di circolazione per i veicoli diesel: nel timore di una paralisidel traffico e con l’intenzione di raggiungere gli obiettivi climatici,molte città stanno espandendo i loro servizi di trasporto pubblico. Una rete di diversi mezzi di trasporto, il più possibile integrati fra loro, dovrebbe offrire alle persone tutti i vantaggi della mobilità. ZF supporta questo passaggio a un trasporto pubblico a basse emissioni, sicuro e intelligente con una gamma diversificata di propulsori elettrici per tutti i segmenti di veicoli, oltre a sensori e centraline di comando per i sistemi di trasporto autonomi.

In occasione della fiera Busworld Europe, l’azienda tecnologica presenta il suo ampio portfolio di soluzioni, fra cui l’anteprimamondiale della nuova generazione del sistema di trasmissione automatica EcoLife e una soluzione di retrofit per i propulsori totalmente elettrici CeTrax degli autobus.

Autobus elettrici con CeTrax e AxTrax Ave

Per gli autobus elettrici, Zf ha in listino due tipologie di sistemi di trazione. L’ultima novità è il propulsore elettrico centrale CeTrax, che con il suo approccio “plug and drive”, consente ai costruttori di autobus di elettrificare i modelli di veicoli esistenti senza apportare modifiche significative al telaio, agli assali, all’ingegneria strutturale o al differenziale.

In alternativa, l’assale a portale elettrico AxTrax AVE, che è già stato sottoposto a migliaia di test in serie in tutto il mondo (è montato su Mercedes eCitaro e Solaris Urbino Electric), rappresenta una soluzione interessante per i costruttori di autobus. Entrambi i prodotti sono adatti anche al retrofit di flotte esistenti per le propulsioni elettriche. La soluzione di retrofit per gli azionamenti elettrici è fornita dalla società di ingegneria e-tro-Fit GmbH (una novità presentata al summit Uitp di Stoccolma in giugno)

Il nuovo Ecolife al Busworld di Bruxelles

Ma il gruppo tedesco non intende accantonare il mondo dei propulsori convenzionali. In questa direttrice si inserisce la nuova generazione della trasmissione automatica EcoLife per autobus. Questo sistema è in grado di ridurre il consumo di carburante fino al tre per cento, e celebrerà il proprio lancio alla fiera Busworld Europe di Bruxelles.

Numerose migliorie tecniche rendono EcoLife 2 più leggero, più efficiente, più robusto e di più facile manutenzione, garantiscono da Zf. I miglioramenti più significativi includono la possibilità di risparmiare fino al tre per cento di carburante, una funzione start-stop per tutte le varianti di modelli e una minore usura grazie al sistema di raffreddamento ottimizzato. Nell’ultima generazione di EcoLife, Zf ha inoltrepotenziato ulteriormente i livelli di comfort, migliorando ad esempio i cambi marcia.

Nella seconda generazione della trasmissione EcoLife, Zf ha mantenuto il principio base di un rotismo epicicloidale a sei stadi con convertitore di coppia e retarder primario. Numerose modifiche tecniche ottimizzano la nuova versione di cambio automatico, consentendo agli autobus urbani ed extraurbani di viaggiare in modo fluido con una coppia d’ingresso fino a 2.000 Nm, che permette un cambio di marcia senza strappi.

Tutte le novità dell’Ecolife 2

C’è una novità anche all’interno del cambio: il rotismo epicicloidale di EcoLife 2 consente di aumentare il rapporto di trasmissione totale da 5.469 a 5.727, il che si rivela necessario per ottenere una maggiore trasmissione di potenza meccanica e quindi una maggiore efficienza.

È in fase di sviluppo anche una variante di EcoLife 2 per pullman, che copre il segmento di coppia compreso tra 1.700 e 2.800 Nm.

“Gli autobus con motori a combustione sono tuttora un componente fondamentale dei sistemi di trasporto pubblico e dei servizi di trasporto a lunga percorrenza. È quindi importante contribuire a ridurre leemissioni e ad aumentare l’efficienza in questa area. Il mercato richiedelivelli di comfort elevati, abbinati alle prestazioni migliori: è ciò cheabbiamo raggiunto con il nuovo EcoLife 2”, afferma Andreas Grossl, responsabile dei sistemi di trasmissione e di assali per autobus presso Zf.

Zf per la mobilità autonoma del futuro

In futuro, i sistemi di trasporto a guida autonoma per i servizi di ride- sharing apporteranno un altro importante contributo alla mobilità urbana intelligente. Zf ha sviluppato una gamma completa di sensori basati su telecamere, radar e lidar per consentire a questi taxi robotizzati di circolare nel traffico cittadino in modo affidabile e sicuro. L’azienda offre la più potente centralina attualmente disponibilenell’industria automobilistica: la centralina di comando Zf ProAI RoboThink con funzionalità di intelligenza artificiale.

Nella joint venture e.GO Moove GmbH e insieme al fornitore olandese di servizi di mobilità 2getthere, nel quale il Gruppo ha acquisito una partecipazione di maggioranza la scorsa primavera, Zf sta lavorando su vari sistemi di trasporto autonomo per la mobilità urbana del futuro.

2019-10-10T10:17:21+00:0010 Ottobre 2019|Categorie: COMPONENTI|Tag: , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio