Volvo e l’autobus autonomo in deposito. Il futuro in una dimostrazione

Autobus in grado di muoversi autonomamente all’interno del deposito, senza conducente a bordo? Anche subito! Volvo ha svolto in questi giorni una dimostrazione dal vivo di un 7900 Electric allestito per la guida autonoma.

La dimostrazione, svoltasi in collaborazione con Keolis, ha avuto luogo presso il deposito appena fuori Göteborg, in Svezia: il veicolo si è spostato con successo tra il parcheggio e diverse postazioni di lavoro, tra cui il lavaggio, la manutenzione e la ricarica elettrica, prima di parcheggiare nel luogo corretta, il tutto con passeggeri a bordo.

volvo autobus autonomo

Volvo Buses, tante dimostrazioni di guida autonoma

L’evento è stato solo l’ultimo di una serie di dimostrazioni di successo di autobus autonomi effettuate da Volvo Buses negli ultimi anni. Ultima delle quali, quella effettuata a inizio marzo 2019 a Singapore.Questa dimostrazione è stata una delle prime ad aver luogo in un vero e proprio deposito di autobus – una delle aree che Volvo Buses ritiene offra il maggior potenziale per l’automazione. Un simile test era stato svolto nel 2018 da Iveco Bus.

volvo autobus autonomo

Autobus autonomo in deposito, vantaggi commerciali

“Questo segna un passo molto importante nel nostro viaggio verso il veicolo autonomo, poiché ora abbiamo dimostrato con successo i vantaggi commerciali che una soluzione autonoma può offrire in un deposito di autobus”, afferma Håkan Agnevall, Presidente di Volvo Buses. “Gli autobus autonomi nei depositi portano nuovi vantaggi, come flussi di traffico più efficienti, maggiore produttività, meno danni e maggiore sicurezza. L’interfaccia di ricarica comune del settore OppChargeTM è ideale per la ricarica autonoma, eliminando la necessità di collegare i cavi di alimentazione al bus nel deposito”.

volvo autobus senza conducente

“Siamo ancora lontani molti anni dal vedere autobus completamente autonomi sulle strade pubbliche, ma poiché i depositi di autobus sono aree confinate con flussi di traffico prevedibili e ripetitivi, crediamo che gli autobus autonomi verranno utilizzati molto prima”, ha aggiunto Agnevall. “Lavorare insieme a Keolis ci ha dato l’opportunità unica di testare un autobus autonomo in condizioni reali e ci aiuterà a portare avanti lo sviluppo di soluzioni autonome”.

Keolis per l’autobus autonomo

“La nuova tecnologia di mobilità sarà più comune tra 5-10 anni. Introdurre la nuova tecnologia nell’attuale attività di deposito e svilupparla non solo accelererà lo sviluppo, ma migliorerà le nostre prestazioni, garantendo che i nostri passeggeri ne beneficeranno nei prossimi anni”, afferma Jan Kilström, CEO di Keolis in Svezia.

volvo autobus autonomo

La dimostrazione ha coinvolto anche Abb, fornitore dell’infrastruttura di ricarica a pantografo. “Abbiamo i prodotti e le soluzioni per fornire energia elettrica dalla generazione al punto di consumo in modo sicuro, intelligente e sostenibile. Le stazioni di carica elettriche ad alta potenza di Abb con connessione automatica sul tetto consentono di ricaricare in modo efficiente gli autobus autonomi, e attendiamo con ansia il futuro di questa innovazione nel settore dei trasporti insieme a Volvo Buses”, afferma Mats Peterson, Local Business Manager di Abb Electrification in Svezia.

volvo autobus autonomo

2019-11-13T11:47:12+01:0013 Novembre 2019|Categorie: SMART|
Corso Formazione

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio