Volvo presenta il primo autobus autonomo da 12 metri a Singapore

In mezzo a tante sperimentazioni, in corso e annunciate, spunta il primo autobus da 12 metri full electric e autonomoVolvo Buses ha svelato il primo 9700 Electric driverless. A marcare la novità è la misura del bus: i mezzi shuttle corti senza conducente sono già stati sdoganati (si potrebbero citare, ad esempio, Navya e Easy Mile), ma il 12 metri rappresenta una prima assoluta.

Il veicolo è il risultato della collaborazione tra Volvo e la Nanyang Technological University (NTU) di Singapore. La prima dimostrazione ha avuto luogo proprio a Singapore. L’autobus Volvo inizierà presto le prove nel campus della NTU.

Intelligenza artificiale sotto il cofano

L’autobus elettrico Volvo 7900 Electric è stato dotato di sensori e comandi di navigazione gestiti da un sistema completo di intelligenza artificiale (AI), sottolinea Volvo in un comunicato stampa. Il sistema AI è inoltre protetto da misure di sicurezza informatica per prevenire intrusioni indesiderate. Volvo Buses ha mostrato il primo prototipo di autobus senza conducente ad un pubblico selezionato in Svezia lo scorso giugno, durante la Volvo Ocean Race.

Cinematica in tempo reale per l’autobus elettrico autonomo

Il sistema AI include sensori di rilevamento della luce e di distanza (LIDARS), telecamere a 360 gradi e un avanzato sistema globale di navigazione satellitare che utilizza la cinematica in tempo reale. La localizzazione è precisa al centimetro. Il sistema è collegato ad una “inertial management unit”, che misura la velocità laterale e angolare del bus. L’autobus Volvo è stato sottoposto a test preliminari presso il Centro di eccellenza per i test e la ricerca sui veicoli autonomi (CETRAN). All’inizio del progetto, all’inizio del 2018, Singapore ha annunciato che gli autobus senza conducente saranno in servizio nel paese entro il 2022.

Un secondo Volvo 7900 Electric driverless in smart depot

Nell’ambito della sperimentazione, l’operatore del trasporto pubblico SMRT di Singapore svolgerà un ruolo chiave. Mentre si prevede di testare il primo autobus nel campus NTU, un secondo autobus elettrico autonomo Volvo 7900 sarà sottoposto a prove presso un deposito di autobus gestito da SMRT. Fornirà un ambiente reale per valutare la capacità del veicolo di muoversi autonomamente nelle aree di lavaggio dei veicoli e parcheggiare in sicurezza nelle aree di ricarica.

Una partnership tra Volvo Buses, NTU e LTA

Sono in atto piani per testare l’autobus nel campus NTU e per estendere il percorso anche oltre l’università. Håkan Agnevall, Presidente Volvo Buses, ha dichiarato: “Il nostro autobus elettrico con tecnologia autonoma rappresenta un passo importante verso la nostra visione di una città più pulita, più sicura e più smart. Il cammino verso la piena autonomia è senza dubbio complesso, e la nostra partnership con la NTU e la LTA (Singapore Land Transport Authority) è fondamentale per realizzare questa visione”. Subra Suresh, presidente della NTU, ha dichiarato: “Questo autobus elettrico completamente autonomo svolgerà un ruolo nel plasmare il futuro del trasporto pubblico. Sarà presto testato sul NTU Smart Campus, che è stato sede di numerose innovazioni come banco di prova per tecnologie che hanno un impatto sulla condizione umana e sulla qualità della vita”. Lam Wee Shann, Chief Innovation and Technology Officer, Land Transport Authority, ha dichiarato: “Il lancio dell’autobus autonomo è in linea con la visione di Singapore di diffondere veicoli autonomi per migliorare l’accessibilità e la connettività per i pendolari. Continueremo a lavorare a stretto contatto con NTU per facilitare il collaudo sicuro dei veicoli autonomi”.

Infrastruttura di ricarica? ABB

ABB svilupperà una soluzione intelligente di ricarica rapida. Basato sullo standard OppCharge, il sistema di ricarica rapida HVC 300P di ABB è ideale per la ricarica autonoma nei depositi di autobus e nel traffico in movimento. Con una potenza di carica di 300kW tramite un pantografo montato sull’infrastruttura, le stazioni di ricarica veloci consentono di ricaricare una batteria in 3-6 minuti. Tarak Mehta, presidente della divisione Electrification Products, ha detto: “ABB è impegnata ad essere all’avanguardia nelle innovazioni tecnologiche per un futuro sostenibile. Siamo entusiasti di collaborare a un progetto così importante che segna un passo positivo verso l’elettrificazione del trasporto pubblico in tutta la regione e oltre”.

Scania e ADL sperimentano gli autobus autonomi

Qualche settimana fa Scania ha annunciato l’avvio di un progetto pilota, insieme all’operatore del trasporto pubblico Nobina, con autobus autonomi sulle linee regolari nell’area di Stoccolma. Al progetto saranno coinvolti due Citywide LF electric. Alexander Dennis svolgerà con Stagecoach il primo esperimento di flotta autonoma, finanziato dal governo con 4,3 milioni di sterline. Cinque autobus Enviro200 senza conducente collegheranno Fife ed Edimburgo transitando sul ponte sospeso Forth Road Bridge. I veicoli saranno sviluppati durante il prossimo anno, le corse inizieranno dal 2020.

2019-03-07T06:37:56+00:006 Marzo 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: |