Schermata 2016-01-28 alle 09.42.05

Una prima assoluta, anche per Autobus. Il che è tutto dire. A scendere in strada con il contalitri acceso è il Volvo 9900 a tre assi. L’unica prova su strada di un 9900 pubblicata da Autobus rilase al 2004. Dove l’ammiraglia della casa svedese si era presentata nella versione a due assi. All’epoca era un modello importante tanto da aver inaugurato l’I-Shift e capace di chiudere il ‘giro’ con un consumo di 3,9 chilometri/litro. Qui il ‘nostro’ si presentata nella versione a tre assi da 13 metri con il 10,8 litri da 460 cavalli in luogo del 12,2 da 420, chiudendo la prova con un consumo di 4,25 chilometri litro. Niente male, insomma e, soprattutto, a un ‘niente’ dal quel Setra S 516 Hdh che sembrava irraggiungibile….

Schermata 2016-01-28 alle 09.42.39

Se non fosse per il profilo di cintura esterno, che sul 9900 è inclinato, sarebbe davvero difficile distinguere questa ammiraglia dal 9700 (al netto, in questo caso, del numero di assi). Discorso che può essere esteso al capitolo interni. Anche se il 9900 provato da Autobus presentava delle vere e proprie chicche capaci di fare la differenza. Come, per esempio, i 53 sedili Level 3 che sono il vero segno distintivo di questo Volvo 9900. I sedili in oggetto presentano un corpo in tessuto (i Level 4 sono invece in pelle) e la corona esterna in pelle. Tutti reclinabili, allargabili con bracciolo abbattibile e tavolino a scomparsa che misura 200 per 340 millimetri. Ad allietare il viaggio un pacchetto entertainment al top con due lcd da 19 pollici a scomparsa e impianto Bosch che cura tutto l’audiovideo a bordo. La distribuzione dell’aria condizionata, invece, avviene dalla griglia in materiale plastico presente all’interno delle cappelliere che sono di tipo aperto e ricoperte da tessuto antiscivolo (a richiesta è disponibile anche l’opzione cappelliera chiusa)….

Schermata 2016-01-28 alle 09.43.16

spingere il tre assi svedese è ora il sei cilindri da 10,8 litri (in luogo del 13 uscito di scena con l’Euro VI). Il D11 è qui tarato a 460 cavalli, potenza disponibile nella fascia tra i 1.000 e i 1.400 giri area di utilizzo in cui si registra anche la coppia massima (224 chilogrammetri). Nell’arco tra i 1.000 e 1.100 giri, anche grazie all’I-shift che lavora sempre a ‘pelo coppia’, è quello di maggior utilizzo e corrisponde anche al punto di minor consumo. Probabilmente un rapporto al ponte più corto avrebbe consentito di ottenere migliori consumi sui pendii. Ma, come è noto, quella del rapporto al ponte è diventata un’esigenza sartoriale che non sempre, nelle logiche industriali, trova spazio. Comunque, il dialogo tra il sequenziale meccanico a 12 rapporti e il 10,8 litri è sempre stato squisito anche negli angoli di sottocoppia e nelle riprese dopo gli ‘stacchi’

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”][fusion_tagline_box backgroundcolor=”” shadow=”no” shadowopacity=”0.1″ border=”1px” bordercolor=”” highlightposition=”top” content_alignment=”left” link=”http://www.vadoetorno.com/abbonamenti.aspx?lang=it” linktarget=”_blank” modal=”” button_size=”xlarge” button_shape=”square” button_type=”flat” buttoncolor=”” button=”ABBONATI SUBITO” title=”Scopri di più” description=”Leggi la prova completa sulla rivista Autobus ” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=”0.1″ class=”” id=””][/fusion_tagline_box]

[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Articoli correlati

Setra S418 Le Business, 15 metri di comfort e sicurezza

Setra S418 Le Business. Chi vive alle nostre latitudini un tre assi di queste dimensioni (al servizio del trasporto pubblico) lo ha visto solo con il binocolo. E le poche occasioni di toccare con mano un ‘bestione’ di questo genere gli sono state offerte da mezzi immatricolati all’estero e poi arriv...

D’Auria Furore, il minibus per tutti

D’Auria Furore. Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via, con oltre un anno di ritardo imputabile alla pandemia, nella nuova sede pronta a febbraio 2020. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di u...

Solaris Urbino 9 Le elettrico, la famiglia è completa

Solaris Urbino 9 Le elettrico. La famiglia elettrica di Solaris Urbino si allarga, anzi si accorcia. L’ultima novità firmata dal produttore polacco è l’Urbino 9 Le elettrico, svelato in anteprima mondiale dalla casa madre il 30 settembre scorso. Insieme all’e-bus Urbino 15 Le (presentato a fine 2020...

MAN Lion’s Intercity LE, urbano e interurbano per passione

MAN Lion’s Intercity LE. Le versioni da 12 e 13 metri saranno disponibili nel 2022, nel 2023 arriverà sul mercato l’ibrido leggero, sulla base della consolidata tecnologia EfficientHybrid. Nel 2024 sarà il turno del tre assi. Costruita in Turchia, la nuova gamma MAN Lion’s Intercity LE s...