Un nuovo nome, un nuovo slogan (“Persone e merci in movimento”) e un nuovo concetto di fiera. Tante le novità dell’edizione 2022 dello IAA Transportation, in programma dal 20 al 25 settembre ad Hannover, dove sono attesi oltre 1.400 espositori da 42 Paesi diversi.

La più piattaforma mondiale per i trasporti e la logistica riparte con un nuovo concetto innovativo dopo la pausa causata dalla pandemia. Precedentemente noto come IAA Commercial Vehicles, che si concentrava sui veicoli commerciali leggeri e pesanti, il nuovo concetto copre l’intero spettro dei trasporti e della logistica.

Il presidente della VDA (Association of the Automotive Industry) Hildegard Müller ha dichiarato: «IAA Transportation porta sotto i riflettori del pubblico un’industria senza la quale la vita quotidiana non potrebbe funzionare: i veicoli commerciali, piccoli o grandi che siano, sono pilastri essenziali per il funzionamento dell’economia, sia per il trasporto che per la logistica. Le soluzioni innovative e sostenibili del settore stanno già dando un enorme contributo alla protezione del clima. Questo vale anche per gli autobus, che saranno sotto i riflettori dell’IAA di quest’anno».

Jürgen Mindel, amministratore delegato della VDA, ha aggiunto: «Il nuovo concetto ha ricevuto una risposta estremamente positiva. Tutti i padiglioni previsti sono stati completamente prenotati. Abbiamo registrato una percentuale maggiore di espositori e partner internazionali rispetto agli anni precedenti: più di 1.400 espositori provenienti da un totale di 42 Paesi presenteranno le loro innovazioni e le loro idee. Tra questi, produttori internazionali e nazionali, fornitori, fornitori di infrastrutture, produttori di autobus, aziende tecnologiche, start-up e, per la prima volta, produttori di cargo bike. Anche gli espositori di rimorchi, rimorchi per autocarri e costruttori di sovrastrutture, così come i fornitori, sono tradizionalmente molto rappresentati e costituiscono di gran lunga il gruppo più numeroso di espositori. Quest’anno abbiamo oltre 260 espositori di rimorchi e carrozzerie speciali e quasi 600 fornitori».

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati