TRAVEL 874x90

Dal 2005, la Velabus Srl di Rapallo ha stretto un solido rapporto di collaborazione con MAN Truck & Bus Italia. Oggi la sua flotta di bus granturismo si compone di quattro autobus del marchio, tra cui un MAN Lion’s Coach appena ritirato e due NEOPLAN, un Tourliner e un Cityliner.

Il MAN Lion’s Coach per la Velabus

Il MAN Lion’s Coach consegnato a Velabus Srl è la versione di 12 m di lunghezza con configurazione a due porte e due assi. La motorizzazione è affidata al sei cilindri in linea MAN D2676 turbodiesel Euro 6d da 12,4 litri per una potenza di 430 cv (316 kW) e una coppia di 2.200 Nm, il cambio è il nuovo automatizzato MAN TipMatic a 12 rapporti con intarder ed Efficient Roll. Per i passeggeri sono previsti 51 posti a sedere (più quelli di autista e accompagnatore) su 13 e 12 file dotati di schienale regolabile, prese USB e Selleria Caresso con bordi di finizione e poggiatesta in pelle. Tra le altre dotazioni, climatizzatore e HDMI video. Sul fronte della sicurezza il veicolo dispone di sistema frenante elettronico EBS con freni a disco autoventilanti su tutti gli assi con funzione ABS/ASR integrata e assistenza alla frenata d’emergenza EBA. L’assistenza alla guida prevede l’Electronic Stability Program (ESP) e il sistema di sorveglianza della carreggiata LGS.

La Velabus di Rapallo resta ottimista

Per un’azienda come la ligure Velabus Srl, che ha fondato sui servizi turistici la propria storia, la pandemia poteva essere un colpo letale. Ma non ha fatto i conti con la determinazione di Carlo Costa e dei suoi soci. “Da una criticità può nascere un’opportunità”. Una frase sentita più volte che ha nella Velabus Srl di Rapallo, sulla riviera di Levante ligure, una puntuale conferma. Per capirlo basta ascoltare la storia raccontata dal suo presidente Carlo Costa che, con altri tre soci, nel 1996 rilevò dall’azienda pubblica locale in grave crisi, sei vecchi bus e relative licenze, oltre a due agenzie turistiche (una ceduta l’anno successivo), per passare da dipendenti a imprenditori di sé stessi. “Eravamo giovani e anche un po’ incoscienti, sicuramente pieni di entusiasmo – racconta Carlo Costa -. Fino a pochi giorni prima eravamo quattro autisti dipendenti dell’azienda regionale di trasporto pubblico di allora, ma quando ci hanno proposto di rilevare in blocco i servizi turistici, che venivano alienati per rimediare alla pesante crisi societaria, non abbiamo avuto dubbi e ci siamo buttati nella nuova avventura. Mario Bocchioni, Luigi Bisso, Michele Cobianchi ed io all’inizio abbiamo affrontato mille difficoltà, non ultimi i problemi meccanici con i vecchi bus che erano sempre rotti. Lavoravamo giorno e notte, abbiamo assunto due autisti e una impiegata che seguiva l’agenzia turistica di Rapallo e, anno dopo anno, abbiamo cominciato a crescere fino alla dimensione attuale. L’originaria Snc è oggi una Srl, l’agenzia turistica è diventata un vero e proprio tour operator, ‘I Viaggi della Velabus’, abbiamo venti dipendenti e una flotta di una decina fra bus e pullmini”. I viaggi proposti e gestiti dal tour operator sono prevalentemente in bus e raggiungono tutte le capitali europee, rotte lunghe e impegnative dove il comfort a bordo e l’affidabilità dei veicoli sono fondamentali. “Come la nostra storia, anche il rapporto con MAN è cresciuto negli anni – interviene Fabrizio Bisso, figlio di Luigi, e responsabile della flotta -. La rete assistenziale europea di MAN è stata, oltre alla proverbiale affidabilità dei suoi veicoli, il motivo principale per il quale abbiano voluto consolidare questo rapporto. Come si può ben immaginare, quando si trasportano dei turisti su lunghe rotte l’affidabilità è fondamentale, ma semmai succedesse un contrattempo, porvi rimedio in tempi brevi diventa vitale e, con la rete MAN europea, abbiamo questa garanzia. Oltre a questo i nostri passeggeri hanno sempre apprezzato il comfort dei nostri bus e non possiamo deluderli cambiando modello… MAN invece migliora sempre e questo è un altro suo pregio. Mio padre era il meccanico del gruppo (ora è in pensione ma è sempre presente) e io ho ereditato la sua passione, quindi quando esprimo dei giudizi so di cosa parlo. Noi abbiamo un’officina interna per le piccole manutenzioni, ma per le garanzie ci rivolgiamo al MAN Center Milano Ovest e poi i nostri bus sono tutti coperti da garanzia integrale estesa fino al quarto anno”.

Inevitabile parlare del momento particolare che tutto il mondo del turismo sta vivendo a causa della pandemia. “Noi continuiamo a pensare positivo e l’immatricolazione del nuovo MAN Lion’s Coach ne è la migliore conferma – conclude Carlo Costa, che è affiancato in azienda dal figlio Michele -. Nei mesi scorsi i servizi di raddoppio delle linee TPL per conto della Regione Liguria ci hanno permesso di far lavorare i nostri autisti che sono per noi una risorsa fondamentale, adesso speriamo nella ripartenza estiva un po’ come è successo lo scorso anno. Siamo nati in un momento di crisi e supereremo anche questo: abbiamo preparato i cataloghi delle mete estive di ‘I Viaggi della Velabus’ stampati in 40 mila copie distribuite a oltre 400 agenzie viaggi, non ci fermiamo e i primi riscontri stanno arrivando. Gli anni sono passati, quest’anno sono 25, un piccolo anniversario, ma l’entusiasmo e la determinazione sono sempre le stesse”.

Articoli correlati

Giro d’Italia, l’autobus MAN Lion’s Coach dell’Astana

Il MAN Lion’s Coach della squadra ciclistica kazaka di serie A Astana Premier Tech, in gara al Giro d’Italia 2021, apparentemente sembra un comune autobus da turismo. Lungo 14 metri e dalla livrea turchese, nasconde in realtà al suo interno lavatrici, poltrone girevoli, tende retrattili, macchine da...

Da Varese al mare in autobus con Autolinee Varesine e STIE

Anche quest’estate Autolinee Varesine, in collaborazione con STIE, porterà al mare i turisti del varesotto e dell’altomilanese. L’azienda di trasporto ha infatti confermato anche per il 2021 il servizio di autobus per l’Emilia Romagna e la Liguria, in partenza dal 26 giugno.