IvecoBus_UrbanwayFullHybrid_BolognaTPER

Tper, l’azienda di trasporto pubblico che opera nel bacino di Bologna e Ferrara, ha presentato il bilancio 2015, chiusosi con un utile netto di 7,4 milioni di euro. Positivi molti indicatori economici che testimoniano il risultato di una buona gestione: rispetto all’anno precedente i passeggeri trasportati sono cresciuti dell’1,32% a quasi 144 milioni, mentre gli abbonati annuali hanno superato la soglia degli 81.000. Si tratta di dati tutt’altro che scontati considerando gli incrementi degli anni precedenti. I vertici di Tper si dicono più che soddisfatti dei risultati, frutto anche dei risparmi ottenuti dal calo del costo del carburante e dall’effetto positivo della gestione straordinaria. Il valore della produzione ha superato i 259 milioni di euro e il margine operativo lordo si è attestato sui 34,9 milioni di euro. Ad aumentare sono state anche le attività legate alla lotta all’evasione tariffaria che nel periodo in esame è scesa del 16%. Di conseguenza sono calati gli introiti derivanti da multe, segno dell’efficacia dei controlli effettuati. L’esercizio 2015 ha consentito infine di consolidare i livelli occupazionali: insieme al rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro di Categoria, lo scorso anno si è chiuso con un organico di 2500 dipendenti assunti a tempo indeterminato, distribuito su servizi diversificati di mobilità.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati