image (1)

L’accordo tra il Governo e la Regione Toscana è stato siglato. E secondo le ripartizioni fra le regioni, alle aziende toscane che svolgono servizi di TPL andranno 8 milioni e 755 mila euro per il rinnovo del parco mezzi, ovvero per l’acquisto di 85 nuovi autobus. I nuovi mezzi si sommeranno ai 300 già entrati in servizio nell’ultimo biennio e agli investimenti del vincitore della gara regionale. Secondo i calcoli degli esperti regionali, la Toscana ha stanziato circa 17 milioni di euro per lo svecchiamento della flotta che vanterà con i nuovi bus un’età media in linea con altre regioni europee più avanzate. I nuovi autobus, si legge nella nota rilasciata dalla Regione, dovranno avere la più recente classe in termini di emissioni, dispositivi di conteggio dei passeggeri in salita e discesa, sistemi di rilevamento della posizione durante la corsa, tecnologie di validazione elettronica dei titoli di viaggio e accessibilità per persone a ridotta capacità motoria. Per ogni autobus nuovo che entrerà in servizi, inoltre, la Regione dovrà rottamare un mezzo con un’età più avanzata. Gli Euro 0 e gli Euro 1 sono avvisati.

In primo piano

Scania Citywide Lf Cng. Scoprilo in un video

Scania Citywide Lf Cng. Sostenibilità è il mantra del nostro presente e futuro. In un settore chiave come quello dei trasporti e del trasporto pubblico urbano, politica e industria stanno lavorando per una mobilità davvero sostenibile. Tra i player del settore che si stanno muovendo in questo solco ...

Articoli correlati