Bus rapid transit per prolungare due linee della metropolitana di Milano. Il Comune di Milano assegnerà a Metropolitana milanese l’incarico di effettuare gli studi di fattibilità per l’introduzione della tecnologia BRT (Bus Rapid Transit) per il prolungamento della linea Verde da Cologno fino a Brugherio e Vimercate e quello della Gialla da San Donato a Paullo. Ne scrive il Corriere della sera. Nella foto uno scorcio della Brt di Bogotà.

Prolungamento della metro via Brt anche per la linea verde

Dell’idea che cova tra gli esponenti della giunta Sala si è iniziato a parlare a inizio settembre, durante la visita dell’assessore Marco Granelli alla stazione degli autobus di San Donato Milanese, capolinea della linea gialla. A lungo si era discusso di un prolungamento della metropolitana in direzione di Paullo, lungo la statale 415, sull’asse sud-est della periferia milanese. Nell’occasione Granelli aveva ipotizzato l’introduzione di «una linea BRT e cioè una linea di autobus elettrici veloci tutti in sede propria e con frequenze e stazioni uguali a quelle di una metropolitana, ma con il vantaggio di avere un rapporto costi-benefici e quindi poter essere approvata e finanziata». Nei giorni scorsi, secondo quanto affermato recentemente da Granelli, verrà formalizzato l’incarico per lo studio di fattibilità. L’idea potrà essere applicata anche alla linea 2: in tal caso i bus partirebbero dall’attuale stazione di Cologno per attraversare un’area densamente popolata e trafficata come quella che passa da Concorezzo e Agrate e punta a Brugherio e Vimercate.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Riviera Trasporti, niente gestione in-house del tpl di Imperia

“Non ci sono le condizioni per l’affidamento in house, devono essere garantite efficienza ed economicità, che mancano nel piano industriale presentato da Riviera Trasporti“. Così il presidente della Provincia Claudio Scajola, ha aperto il getto di una doccia gelata all’operatore ci...
Tpl