Scania fornirà a Tper i primi autobus Lng d’Europa. Industria Italiana Autobus ha rinunciato alla commessa dei Classe II

È stata la prima gara pubblica italiana ed europea sugli autobus alimentati Lng. Bandita da Tper e vinta a fine 2017 in entrambi i lotti (Classe I e Classe II) da Industria Italiana Autobus con il Citymood in versione Lng. Un autobus che, tuttavia, non è mai stato prodotto. L’azienda costruttrice non ha prorogato la validità dell’offerta dopo il 31 dicembre 2018. È notizia di questi giorni, pertanto, l’ordine formulato da Tper per 15 interurbani a Scania, altro partecipante alla gara, che fornirà i veicoli entro la fine dell’anno marcando una prima assoluta nel campo della sostenibilità in ambito interurbano.

scania md lng

Una gara senza prova sul campo per gli autobus Lng

Le buste della gara, che si pregia di essere la prima in assoluto per la categoria degli autobus Lng, sono state aperte il 21 dicembre 2017. Era stata bandita da Tper insieme a due altre aziende di tpl emiliane. Industria Italiana Autobus si è portata a casa entrambi i lotti, per un totale di circa 120 mezzi. Questa la suddivisione: 96 Classe I (di cui una quota tra 31 e 91 per Tper) e 24 interurbani (un massimo di 15 per Tper). Il Citymood alimentato a gas naturale liquefatto, in ogni caso, è un mezzo presente solamente a listino. Tant’è che la gara per gli autobus Lng non prevedeva alcuna prova. Quella del metano liquefatto, infatti, è una tecnologia già radicata e matura sul truck, dove figura nel porfolio di costruttori come Iveco, Scania e Volvo. Il Grifone ha sfruttato proprio le competenze sviluppate sui camion per mettere a punto l’Interlink Ld alimentato a Lng, che è stato candidato alla gara di Tper. Il veicolo esiste già in versione Cng.

Ordine da 15 autobus Lng a Scania

Industria Italiana Autobus non ha prorogato la validità dell’offerta per gli interurbani dopo il 31 dicembre 2018, rinunciando così alla commessa. Pertanto, Tper ha aperto trattative con Scania e deliberato un ordine da 15 interurbani Interlink Ld, appunto, ovvero la versione bassa con pianale a 860 millimetri d’altezza. Un prodotto che si inserisce nella strategia sviluppata dal marchio svedese sul tema della sostenibilità fuori dai centri urbani. La fornitura di autobus Lng a Tper rappresenterà la prima a livello europeo di interurbani Scania alimentati ad Lng. Italscania ha chiuso il 2018 immatricolando 118 autobus per il trasporto pubblico, di cui il 52 per cento a basse emissioni.

Caldini: Lng, prestazioni superiori al diesel

“Molte aziende di trasporto pubblico stanno guardando all’Lng come soluzione di trasporto estremamente interessante sia dal punto di vista economico che ambientale”, ha evidenziato Roberto Caldini, Direttore Buses & Coaches di Italscania. “La rete di stazioni di rifornimento sta crescendo molto rapidamente e, al tempo stesso, sono stati fatti importanti investimenti per arrivare ad offrire veicoli a carburante alternativo che garantiscono prestazioni ed autonomie paragonabili, se non addirittura superiori, a quelle degli autobus a diesel. Questi due fattori porteranno senza ombra di dubbio ad un sempre maggiore sviluppo di motorizzazioni a carburante alternativo nel mercato italiano”.

Autobus sostenibili, un trend in crescita

Scania consolida così ulteriormente il proprio posizionamento quale azienda leader nell’offerta di soluzioni sostenibili per il trasporto persone, sia dal punto di vista economico che ambientale. “Già nel 2018 abbiamo potuto osservare un forte incremento di aziende di trasporto pubblico che hanno scelto soluzioni a carburante alternativo”, prosegue Roberto Caldini. “Questo rappresenta per noi un’ulteriore conferma del fatto che stiamo andando nella giusta direzione. Tper è tra le realtà che più hanno compreso la necessità di rinnovare il parco circolante, dotandosi di veicoli che consentano di ridurre l’impatto ambientale nei contesti in cui operano”.

AGGIORNAMENTO 22 GENNAIO 2019: Tper ha deliberato l’aggiudicazione della commessa per 31 Classe I Lng ad Industria Italiana Autobus.

2019-02-04T14:54:16+01:0017 Gennaio 2019|Categorie: AUTOBUS NEWS, TPL|Tag: , , , |