Scania consegnerà i 15 interurbani, Industria Italiana Autobus rimane il fornitore degli urbani. Tper entra nell’era del metano liquido (Lng) grazie a una commessa di complessivi 46 autobus. I 31 Classe I saranno consegnati nel 2020, i 15 Interlink Ld Lng arriveranno invece entro l’anno in corso.

Scania, metano liquido fuori città

Il Consiglio di amministrazione di Tper, si legge in una nota diramata dall’azienda, ha deliberato ieri l’aggiudicazione di due importanti gare per complessivi 46 nuovi autobus a metano liquido. Si tratta di due lotti di gara differenti: il primo, relativo a 15 mezzi, è stato aggiudicato a Scania. Una notizia anticipata nei giorni scorsi da Autobusweb. I 15 Interlink Ld Lng costituiscono una prima assoluta nel campo della sostenibilità in ambito interurbano. Quella aggiudicata in via definitiva è stata, infatti, la prima gara pubblica italiana ed europea su autobus alimentati da questo tipo di tecnologia, che ha il pregio di aumentare l’autonomia dei mezzi, rendendoli adatti anche a percorsi al di fuori dell’area urbana.

Industria Italiana Autobus a tutto Lng

Il secondo lotto, relativo a 31 nuovi autobus sempre a metano liquido, è stato aggiudicato a Industria Italiana Autobus. Si tratterà di nuovi Citymood in versione Lng a vocazione metropolitana. Dovrebbero essere consegnati entro la primavera del 2020. In prima istanza, Industria Italiana Autobus aveva vinto anche il lotto degli interurbani, salvo poi non prorogare la validità dell’offerta oltre il 31 dicembre 2018.

Tper, ora la gara per gli ibridi a metano

Con questi due atti deliberativi, per un investimento complessivo di 11,5 milioni di euro, prosegue la lunga serie di investimenti sul fronte dell’ammodernamento della flotta sempre più in chiave ecocompatibile. Il Consiglio di Amministrazione, guidato da Giuseppina Gualtieri, Presidente e AD di Tper, ha poi tenuto ancora l’acceleratore premuto sulla rotta della sostenibilità e del rispetto ambientale deliberando di bandire una ulteriore gara per nuovi mezzi, in questo caso ibridi a metano. Saranno con un’opzione per ulteriori 31 mezzi. Tper ha già oggi la flotta ibrida più numerosa d’Italia e, forte di una flotta a metano che ha superato il tetto dei 300 mezzi, con queste due aggiudicazioni ha aperto anche la strada alla nuova tecnologia a metano liquido, già da qualche tempo usata con successo nell’ambito del trasporto merci.  Una prima volta su base continentale che ha già catalizzato molte attenzioni nel settore del trasporto pubblico locale.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Drivability, il progetto di social responsability di Cortina Express

Si chiama Drivability ed è il progetto di corporate social responsability di Cortina Express, la società che si occupa di servizi di mobilità con sede a Cortina d’Ampezzo nel cuore delle Dolomiti. Muoversi è sempre stato essenziale per lo sviluppo dell’umanità e oggi più che mai è un diritto come de...

Anav: «Transizione graduale verso le nuove alimentazioni»

Si è svolta oggi al Forte di Bard (Aosta), l’Assemblea annuale di Anav, Sezione Piemonte e Valle d’Aosta presieduta dalla Presidente Serena Lancione. Il Forte di Bard antica fortezza che affaccia sulla valle e ora anche centro espositivo e congressuale, ha ospitato una serie di incontri, interventi ...