Ecco il ‘piccolo’ di Passignano sul Trasimeno: l’Alé da 7,7 metri in versione Euro VI. Un salto importante quello dal quinto al sesto livello di emissioni ma che di fatto non ha snaturato la vocazione del corto di casa Rampini. Al netto del ‘cappello’ posteriore (scrigno dei sistemi di post trattamento dei gas di scarico) l’Alé ripropone pesi e dimensioni dello step precedente. Le novità, comunque, non mancano certo. Quella più importante è il motore. Per l’Euro VI, infatti, l’Alé cambia cuore sostituendo il quattro cilindri Man da 4,5 litri, il mitico D08, con il Mercedes Om 934. Un’unità che presenta lo stesso frazionamento del Man ma che dispone di qualche cc in più. Ma non solo. Il quattro cilindri della Stella è un motore squisitamente automotive ed è caratterizzato dal doppio albero a camme in testa e da un sistema avanzato di sovralimentazione. Il tutto condito con il common rail Delphi di ultima generazione e da un sistema di controllo elettronico al top.

L’architettura interna e la gestione degli spazi del vano passeggeri sono identiche a quelle della versione in Euro V. Tra i plus spiccano il pavimento completamente ribassato e la possibilità di montare due o tre porte (quella posteriore a un battente). In corrispondenza della porta centrale, provvista di pedana manuale Bode Sud, è presente la piazzola che si presenta pulita e spaziosa, mentre l’accesso posteriore sembra proprio essere l’unico compromesso possibile (510 millimetri). Il nuovo motore, più grande del precedente, non ha penalizzato gli spazi in coda.

In sala macchine ora batte il quattro cilindri Mercedes Om 934 montato in posizione longitudinale. Si tratta di un 5,1 litri qui tarato a 210 cavalli per 86,6 chilogrammetri. Il disegno dell’endotermIco tedesco è caratterizzato dalle quattro valvole comandate dal doppio albero in testa (qui con sistema di fasatura variabile), dal common rail Delphi e dal sistema di sovralimentazione composto da due turbo capaci di sostenere le prestazioni su tutta la fascia di utilizzo. All’abbattimento delle emissioni pensano un sistema composto dal ricircolo dei gas di scarico nonché la marmitta catalitica, il filtro antipaticolato e l’Scr, questi ultimi posti nella parte posteriore del tetto.

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”][fusion_tagline_box backgroundcolor=”” shadow=”no” shadowopacity=”0.1″ border=”1px” bordercolor=”” highlightposition=”top” content_alignment=”left” link=”http://www.vadoetorno.com/abbonamenti.aspx?lang=it” linktarget=”_blank” modal=”” button_size=”xlarge” button_shape=”square” button_type=”flat” buttoncolor=”” button=”ABBONATI SUBITO” title=”Scopri di più” description=”Leggi la prova completa sulla rivista Autobus ” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=”0.1″ class=”” id=””][/fusion_tagline_box]

[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Setra S 515 HD ComfortClass: il test drive

Riflettori accesi sul Setra ComfortClass S 515 Hd, protagonista (insieme al TopClass S 516 Hdh) di una presentazione stampa a novembre in quel di Lisbona.Brand e sicurezza attiva. Un tocco – piccolo – all’estetica, e una consistente spinta al software. Su questi due pilastri si gioca il ...

Irizar i4, quando il gas liquido mette il basco

Ora l’Interlink a gas naturale liquefatto è meno solo. Sulla scorta della rodata partnership tra il Grifone e il gruppo Irizar, il Classe II alimentato ad Lng rappresenta il salto in avanti dei baschi in un mercato, quello delle trazioni alternative, che finora hanno esplorato solo in salsa elettric...