Un vecchio autobus double decker inglese trasformato in una libreria itinerante che porti la lettura nei luoghi in cui mancano le librerie: è il progetto Parole in Movimento che dalla provincia di Treviso intende raggiungere tutta Italia. Per realizzarlo è stata lanciata una campagna di crowdfunding su Ulule.

progetto parole in movimento autobus biblioteca

Un autobus per leggere

Portare la passione per la lettura e i libri nei luoghi in cui mancano le librerie: questa la missione di Dennis, un double-decker inglese (autobus rosso a due piani) che, dopo anni di onorato servizio nel trasporto pubblico britannico, è stato scelto da una coppia di librai trevigiani per diventare una libreria itinerante dedicata ai lettori di tutte le età. Il progetto “Parole in Movimento – The Best BookBus” nasce dall’idea di Sara e Simone, moglie e marito che da qualche anno hanno creato una libreria diffusa, cioè indipendente e itinerante. “Ci piace definirla ‘libreria senza libreria’”, spiega Sara. “Essendo dei librai erranti, ci spostiamo sul territorio e collaboriamo con biblioteche, scuole, amministrazioni ed associazioni organizzando attività legate alla promozione della lettura come mostre-mercato del libro, letture animate, incontri con l’autore, rassegne letterarie e piccoli festival. Con Parole in Movimento vogliamo dare una ‘casa’ a questi libri e portare l’autobus Dennis in giro per tutta Italia, coniugando l’amore per i libri con quello per i viaggi”.

progetto parole in movimento autobus biblioteca

Dennis, lungo viaggio da Londra e Treviso

Il double-decker Dennis è partito da Londra l’autunno scorso e, dopo un lungo viaggio per mare, è finalmente arrivato a Spresiano, piccolo paese nella provincia di Treviso. Qui verrà allestito con tanti scaffali in legno, che saranno messi al posto dei sedili, e riempito di libri per poi cominciare a viaggiare: il piano inferiore sarà dedicato agli adulti, mentre quello superiore sarà interamente adibito per i bambini e i ragazzi. Dennis sarà quindi un esemplare unico, capace di suscitare curiosità nelle persone che lo incontreranno e di avvicinare alla lettura soprattutto gli abitanti dei paesi di piccole e medie dimensioni che spesso non hanno a disposizione una libreria. Per sostenere i costi della manutenzione meccanica e trasformare l’autobus in una libreria, Sara e Simone hanno lanciato una raccolta fondi online su Ulule: l’obiettivo è raggiungere entro il 1 maggio 2018 5.000 euro, necessari per il cambio dell’olio, dei filtri, dei pneumatici, l’allestimento e l’immatricolazione nello Stivale.

progetto parole in movimento autobus biblioteca

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Carrozzeria Barbi. Mirage, una storia italiana

Carrozzeria Barbi. Il massimo della creatività nell’autobus si raggiunge tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70 quando ogni carrozziere, oltre alla propria interpretazione della linea, si dedica al miglioramento del confort, fino a quel momento sacrificato a favore della capacità passe...

Quando il cambio automatico diventa di serie. Grazie a Voith

Gli Anni 60 sancirono l’apoteosi del trasporto pubblico urbano, sullo sfondo dell’accanimento distruttivo nei confronti delle reti tranviarie o filoviarie, a favore dei più flessibili veicoli su gomma: gli autobus, appunto. Il Gruppo Fiat, in quegli anni, faceva la parte del leone e cominciò finalme...

Quando l’autobus correva sulle funi

Quanti ricordano il film “Shining” con Jack Nicholson? Probabilmente molti. Pochi però sanno che l’Overlook Hotel, dove si svolge la storia, è in realtà il Timberline Lodge sul Monte Hood, nota località sciistica dell’Oregon. Nel 1937, anno della sua costruzione, vi era un’unica tortuosa strada fore...

Neoplan Jetliner, 40 anni di storia

È curioso come si conservino i nomi di modelli che, tra una versione e l’altra, hanno ben poco in comune se non la fascia di mercato (la VW Golf) o, addirittura, nemmeno la categoria (Fiat Multipla e 500). Nell’autobus questi ‘grandi ritorni’ sono veramente pochi: uno dei più significativi è il Neop...