Presso lo stabilimento MAN di Starachowice, in Polonia, ha preso il via la produzione seriale del bus elettrico MAN Lion’s City E. Il primo veicolo a uscire dalla catena di montaggio è la versione da 12 metri destinata alla società di trasporto di Amburgo VHH. Il Lion’s City E tutto elettrico nella versione autobus articolato seguirà circa sei mesi dopo, e dovrebbe entrare in produzione in serie nella prima metà del 2021, annuncia il gruppo tedesco.

Entro la fine dell’anno, ora che è iniziata la produzione del bus elettrico MAN, saranno consegnati 17 mezzi ad Amburgo. Per MAN si tratta della prima importante consegna ad un cliente in seguito ad una gara d’appalto. Altre città hanno seguito l’esempio di Amburgo. Ad esempio, Nobina Sverige AB, il più grande operatore di autobus della Scandinavia. Infatti, ha ordinato 22 autobus MAN Lion’s City E per la città di Malmo.

produzione di serie bus elettrico man

Bus elettrico MAN in produzione seriale

Da quando i primi due veicoli sono stati consegnati ad Amburgo alla fine del 2019, prima dell’avvio della produzione seriale del bus elettrico MAN, la flotta di veicoli dimostrativi gira per le strade d’Europa: sono state effettuate ampie prove sul campo in Germania, Spagna, Belgio, Paesi Bassi e Francia.

Il MAN Lion’s City E, completamente elettrico, sarà costruito in modo flessibile. Utilizzerà la medesima sequenza produttiva degli altri modelli della nuova generazione di autobus urbani del Leone. Quindi, su un’unica linea di produzione.

Si è riflettuto molto per trovare il modo di integrare completamente la sequenza di produzione nella configurazione esistente. Dopo tutto, sull’autobus elettrico, solo il 30-40% della carrozzeria è diversa da quella della sua controparte convenzionale. Poi c’è la trasmissione elettrica, le batterie e altri componenti ad alta tensione da aggiungere in una ‘stazione’ ad hoc.

La riorganizzazione del plant polacco

Nell’ambito del processo di preparazione della produzione a Starachowice, è stato necessario acquistare nuovi sistemi o aggiornare quelli esistenti, reingegnerizzare i processi e circa 3.500 dipendenti hanno dovuto seguire un’ampia formazione. Tutto questo con l’aiuto di un obiettivo generale: avviare la produzione in serie del Lion’s City 12 E entro l’inizio del quarto trimestre del 2020 – con l’intero processo effettuato su un’unica linea di produzione insieme ai tipi di autobus urbani convenzionali.

produzione di serie bus elettrico man

Lo stabilimento MAN di Starachowice, in Polonia, dove ha preso il via la produzione seriale del bus elettrico MAN, è il centro di competenza per la produzione di autobus urbani a pianale ribassato e telai per autobus del gruppo teutonico. L’anno scorso nello stabilimento sono stati prodotti oltre 2.300 autobus completi e circa 1.400 telai di autobus. Nonostante le sfide poste dalla pandemia di coronavirus, la produzione continua a funzionare a pieno ritmo grazie alla stabilità del mercato degli autobus urbani, sottolinea MAN.

produzione di serie bus elettrico man

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

PRESENTAZIONE / Altas Novus City V7: (quasi) unico nel suo genere

Zhongtong, Altas, D’Auria. Questo il trio di brand dietro al Novus City V7, ultima novità del costruttore lituano presentata al Busworld di ottobre scorso e protagonista a inizio febbraio di un roadshow tra Trento e Bolzano curato dal dealer italiano di Altas, il gruppo D’Auria. Il modello è realizz...